Offerte per tuttiWindTre

WindTre: ecco come funzionano i pagamenti delle offerte Easy Pay

Il brand unico WINDTRE, nato dall’unione degli ex brand Wind e 3 Italia, da tempo commercializza una serie di offerte in versione Easy Pay. Si tratta di una modalità di pagamento che non prevede l’addebito su credito residuo, ma quello automatico su carta di credito o conto corrente.

Di seguito si approfondiscono i dettagli salienti caratterizzanti la modalità Easy Pay proposta, per alcune opzione tariffarie, dall’operatore di rete mobile arancione attualmente operante sul territorio italiano per mezzo della propria rete proprietaria (recentemente consolidata e unificata), mediante la tecnologia disponibile 4G, 4G+ e 4.5G.

WindTre GO 50 Fire+

Con Easy Pay, come detto, il costo mensile della propria offerta viene addebitato sul metodo di pagamento automatico e, di conseguenza, ogni mese l’opzione tariffaria si rinnova automaticamente liberando il cliente dal pensiero della ricarica.

Nel dettaglio, il cliente WindTre può decidere di pagare con carta di credito, domiciliazione bancaria o postale SEPA SDD o tramite carte conto abilitate come ad esempio Postepay Evolution, Superflash di Intesa San Paolo, Genius Card di Unicredit e DB contocarta di Deutsche Bank.

Si descrive adesso il funzionamento degli addebiti previsti da un’offerta Easy Pay, per tutti i nuovi clienti che decidono di sottoscriverne una.

In caso di attivazione dell’opzione tariffaria Easy Pay durante i primi 10 giorni del mese, il primo addebito (composto dal contributo di attivazione e dai canoni del mese di attivazione e di quello in corso) si verifica il giorno 15 del mese successivo a quello di attivazione. A partire dalla terza mensilità l’addebito si verificherà sempre il primo giorno del mese.

A titolo esemplificativo, sottoscrivendo un’offerta Easy Pay in data 5 Agosto, si riceve il primo addebito su carta di credito o conto corrente il 15 Settembre e poi il 1° Ottobre.

Discorso diverso per l’attivazione di un’offerta Easy Pay nel corso dei giorni che intercorrono tra l’undicesimo e il trentunesimo giorno del mese.

In questo caso il cliente riceve il primo addebito (composto dal contributo di attivazione, dal rateo del mese dell’attivazione e dal canone del mese successivo a quello di attivazione) nel giorno 1 del secondo mese successivo a quello di attivazione.

Il giorno 15 del secondo mese gli sarà anche notificato l’addebito del mese in corso e successivamente, dalla mensilità seguente, si passerà all’addebito del canone mensile durante il primo giorno del mese.

Ad esempio, se si attiva un’offerta in data 18 Agosto, si riceverà il primo addebito su carta di credito o conto corrente il 1° Settembre, poi il 15 Settembre si pagherà il canone corrente del mese. Dal primo Ottobre il canone si dovrà pagare sempre il primo del mese per tutte le mensilità a seguire.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

WINDTRE rete fissa Cube Large

Sono inoltre previste delle differenze per quanto concerne i clienti che modificano un’offerta in versione Easy Pay attivata prima del 16 Marzo 2020, con un’altra opzione tariffaria Easy Pay e addebitano i costi su carta di credito o conto corrente.

Con carta di credito si riceve il primo addebito, relativo alla nuova offerta sottoscritta (comprendente il costo di attivazione, il rateo del canone del mese in corso all’attivazione e il canone del mese successivo), in concomitanza con il 1° giorno del secondo mese successivo alla variazione.

Il giorno 15 del mese di variazione e di quello successivo si ricevono, invece, gli addebiti della precedente offerta di cui il cliente ha già usufruito.

Mentre Il 15 del secondo mese successivo vengono addebitati i costi di quel mese il 1° giorno del terzo mese successivo all’attivazione riceverà l’addebito di quel mese.

Per semplificare la comprensione si riporta un esempio: un cliente che decide di modificare la propria offerta durante il mese di Aprile, riceverà il primo addebito (relativo alla nuova offerta) il 1° Giugno. Nel frattempo il giorno 15 del mese di Aprile (quando ha effettuato la variazione) e Maggio, continuerà a ricevere gli addebiti dei costi della precedente offerta di cui ha già usufruito in precedenza.

Con addebito su conto corrente si riceve il primo addebito (composto dal contributo di attivazione, dal rateo del canone del mese in corso all’attivazione e il canone del mese successivo) relativo alla nuova offerta attivata, il 1° giorno del secondo mese successivo alla variazione.

Poi, al termine della mensilità in cui è stata effettuata la variazione e di quella successiva, vengono addebitati i costi della precedente offerta della quale si è già usufruito.

Mentre il 15 del secondo mese successivo si riceve l’addebito di quel mese e il 1° giorno del terzo mese successivo all’attivazione, l’addebito di quel mese.

Anche in questo caso, per maggiore chiarezza, si riporta un esempio: un cliente che modifica la propria offerta durante il mese di Aprile, riceverà il primo addebito (relativo alla nuova offerta) il 1° Giugno. Nel frattempo nei giorni finali dei mesi di Aprile (quando ha effettuato la variazione) e Maggio, continuerà a ricevere gli addebiti dei costi della vecchia offerta di cui ha già usufruito in precedenza.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button