Telefonia MobileTlc

Telefonia Mobile: Iliad detiene l’8,4% della quota di mercato nel consumer, SIM totali in calo

È stato pubblicato oggi, 16 Luglio 2020, il secondo Osservatorio AGCOM del 2020, che si concentra anche sul settore delle telecomunicazioni mobili nel primo trimestre dell’anno, fino al mese di Marzo 2020, analizzando anche i dati sulla distribuzione delle SIM.

Il primo dato a emergere è il numero totale di linee, che a Marzo 2020 hanno raggiunto quota 103,1 milioni, in calo rispetto ai 103,9 milioni del trimestre precedente conclusosi a Dicembre 2019. Il valore tiene conto sia delle SIM Human che delle SIM M2M (Machine to Machine) e il calo generale perdura ormai da quattro trimestri.

Nel dettaglio, a ridursi sensibilmente, di trimestre in trimestre, sono le SIM Human, mentre le M2M stanno crescendo a ritmo sostenuto, rappresentando adesso una quota significativa del totale. In basso un grafico dedicato.

Fonte: Osservatorio AGCOM

In termini di quote di mercato totali, si evince in primo luogo un calo ancora rilevante per WindTre, che rispetto all’anno scorso perde il -2% e si attesta al 26,9% del totale, mentre Iliad sale al +5,6%.

L’ordine è il seguente: TIM con il 29,6%, seguita da Vodafone con il 28,8%, WindTre con il 26,9%, Iliad con il 5,6%, PosteMobile con il 4,1% e gli altri virtuali che, cumulativamente, contano per il 4,9%.

Le quote sopra citate sono quelle relative alle SIM totali, ma la situazione cambia se si analizzano solo le SIM Human e solo il segmento consumer. Infatti, prendendo in considerazione solo le SIM Human il calo più netto è quello di TIM, che scende al 29,3%, mentre Iliad sale al 7,4% del market share.

Restringendo ulteriormente il campo e guardando solo alle SIM residenziali (dunque consumer) Iliad ha raggiunto invece l’8,4% della quota di mercato complessiva, al quarto posto dopo WindTre (30,3%), TIM (25,5%) e Vodafone (23%).

In basso i grafici dedicati.

Fonte: Osservatorio AGCOM

SIM
Fonte: Osservatorio AGCOM

SIM
Fonte: Osservatorio AGCOM

Nel complesso, a Marzo 2020, le SIM consumer rappresentano l’87,9% del mercato, con il restante 12,1% di tipo business. Rispetto all’anno precedente, in entrambi i segmenti si è verificato un calo del numero di SIM attive, ma il residenziale ha retto meglio con una contrazione del -0,9%, a fronte di una perdita del -5,1% per le SIM consumer.

Interessante analizzare anche la ripartizione tra SIM prepagate e in abbonamento. Infatti, nel giro di appena un anno, tra Marzo 2019 e Marzo 2020, le SIM in abbonamento hanno subito un crollo del -10,6%, scendendo nel primo trimestre dell’anno a quota 13 milioni di linee.

Nel segmento delle SIM solo abbonamento, si nota in primo luogo un incremento della quota di mercato di TIM, che sale del +3,6% al 35% totale, mentre si sono contratte le quote di WindTre (al 33,4%) e soprattutto di Vodafone, che scende al 29,1% (contrazione del -2,8% in un anno).

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Passando adesso al traffico dati sulle reti mobili, si nota un serio incremento del volume complessivo, pari adesso a 1405 petabyte, svolto da 56 milioni di SIM.

Il dato segue l’andamento già tracciato negli ultimi anni, che vede un’impennata del traffico dati spinta principalmente dai numerosi servizi e dalla crescita nell’utilizzo degli smartphone. A Marzo 2020, infatti, le SIM che hanno effettuato traffico dati sono incrementate di 787.000 unità con una variazione del +1,4%. Il volume del traffico dati rispetto all’anno scorso è invece cresciuto del +61,6%, per circa 536 petabyte complessivi.

A tal proposito, si evidenzia però che a seguito di alcune riclassifiche effettuate dalle imprese e ad alcuni “affinamenti metodologici predisposti dall’Autorità” i valori esposti non sono confrontabili con le precedenti versioni dell’Osservatorio.

Secondo le informazioni riportate, infine, il traffico dati unitario mensile si attesta a Marzo 2020 a quota 8,5 Giga per ogni SIM, in crescita del 58% rispetto ai 5,4 Giga circa dell’anno precedente.

Fonte: Osservatorio AGCOM

Infine, come sempre, l’Osservatorio AGCOM per il primo trimestre dell’anno ha analizzato anche la dinamica delle portabilità.

Il primo elemento a emergere riguarda il numero cumulato di operazioni di portabilità, che ha raggiunto quota 149,4 milioni di linee (137 milioni l’anno scorso a Marzo 2019). L’indice di mobilità, indicato come il rapporto tra le linee mobilitate da inizio anno e la corrispondente customer base media complessiva, è cresciuto a quota 7,6%, contro il 7,1% dell’anno scorso.

In basso, invece, il grafico sulla distribuzione in percentuale delle portabilità tra gli operatori del mercato di rete mobile italiano.

SIM
Fonte: Osservatorio AGCOM

Come è possibile notare, WindTre resta ancora a Marzo 2020 l’operatore con la più elevata quota di portabilità in uscita (29,3%) e con un ammontare ridotto di portabilità in entrata (14,4%).

Per quanto concerne TIM, l’operatore rappresenta il 24,3% di portabilità in uscita e il 19,3% in entrata, similmente a Vodafone, con 25% in uscita e 18,2% in entrata.

Quanto a Iliad, il quarto operatore rappresenta il 7,3% delle linee in uscita nel mercato e il 24,3% di quelle in entrata. Gli MVNO nel complesso rappresentano invece il 14,1% di linee in uscita e il 23,5% di linee in entrata.

A tal proposito, si evidenzia che i dati mostrati contano le SIM di Kena Mobile e ho. mobile nei valori, rispettivamente, di TIM e Vodafone.

Nessun riferimento al semivirtuale Very Mobile di WindTre, che ha lanciato la sua prima offerta il 24 Febbraio 2020 e che, da quanto emerge, non è stato ancora citato nel Secondo Osservatorio AGCOM. Similmente a quanto accaduto con il lancio di Iliad, il nuovo semivirtuale potrebbe comparire già nel prossimo Osservatorio.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button