World

Completata la fusione tra Vodafone Hutchison Australia e TPG: nasce un nuovo operatore integrato

In seguito all’approvazione finale della fusione tra Vodafone Hutchison Australia e TPG Telecom dopo il via libera della Corte Suprema, Vodafone Group ha reso noto che le due aziende hanno completato la loro fusione diventando un operatore totalmente integrato attivo in Australia, sia nel fisso che nel mobile.

La nuova entità nata dalla fusione tra Vodafone Hutchison Australia e TPG Telecom Limited è stata già ammessa nell’ASX, l’Australian Securities Exchange, sotto il nome di TPG Telecom Limited.

Vodafone e Hutchison Telecommunications Australia Limited (HTAL) hanno una quota del 25,05% ciascuna, mentre gli azionisti di TPG possiedono il restante 49,9%. Come già evidenziato anche in passato, la nuova TPG Telecom sarà attiva nel mercato usando diversi brand come Vodafone e TPG, ma anche iiNet, Lebara, AAPT e Internode.

Vodafone Australia

Le due aziende hanno dunque seguito le tempistiche prefissate, con l’ammissione il 30 Giugno 2020 all’ASX tramite il codice TPG e l’implementazione dello schema d’accordo ieri, 13 Luglio 2020. Nella giornata di oggi, 14 Luglio 2020, le azioni di TPG Telecom iniziano a essere negoziate su base ordinaria.

L’Autorità per la concorrenza in Australia, l’ACCC, si era opposta alla fusione tra i due operatori perché l’operazione avrebbe precluso a TPG l’ingresso nel segmento mobile come nuovo operatore che avrebbe potuto incrementare la concorrenza in un settore dominato dagli operatori Telsra, Optus e proprio Vodafone Hutchison Australia.

La Federal Court australiana a cui si sono rivolte le due aziende ha però approvato la fusione nel primo trimestre dell’anno e l’ACCC ha reso noto che non avrebbe fatto appello. Adesso, la nuova entità è ufficialmente attiva nel mercato australiano.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button