TlcTim Fisso

Senza Fibra, il servizio di Report sulla copertura: l’accelerazione di TIM in epoca di Coronavirus

Nel servizio Senza Fibra della trasmissione Report, andata in onda il 1° Giugno 2020, oltre al modello Open Fiber ci si è concentrati anche su TIM e sull’accelerazione della copertura in fibra in questo periodo di pandemia.

Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM, è stato intervistato nel corso del servizio in merito al ruolo di TIM nella copertura del Paese dopo quelli che sono stati presentati come gravi ritardi da parte di Open Fiber.

In primo luogo, secondo l’AD di TIM la multa dell’Antitrust pari a 116 milioni di euro per condotte scorrette nei servizi di accesso in fibra nei confronti di Open Fiber è ingiusta, in quanto non sarebbe chiaro il danno fatto da TIM.

Secondariamente, Luigi Gubitosi ha commentato il caso di alcune aree italiane che in questi anni sono rimaste scoperte, affermando che TIM è al lavoro per garantire la copertura in alcuni comuni, come ad esempio a Fino Mornasco (Como), uno dei protagonisti del Servizio, il cui termine dei lavori per la copertura era previsto entro fine 2021.

In questo Comune, però, TIM aveva “congelato” l’iniziativa di copertura dell’86%, fino a pochi mesi fa. Adesso, secondo Gubitosi, la cablatura è già in corso e dovrebbe terminare entro fine Giugno 2020.

Luigi Gubitosi TIM
Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di TIM

Nel giustificare il paradosso sull’accelerazione della copertura proprio nel periodo in cui emergono le principali criticità, Luigi Gubitosi ha nuovamente esposto il suo punto di vista: “Il Covid è stata, ed è ancora purtroppo, una situazione terribile, che ha però impresso un’accelerazione alla digitalizzazione del Paese molto significativa”.

Inoltre, l’AD di TIM ha reso noto che l’azienda sarebbe lieta di continuare a coprire le aree in questione, come ad esempio quella di Marradi in provincia di Firenze in cui sono state attivati alcuni cabinet, poiché il lavoro di TIM è quello di collegare il Paese, esattamente come Open Fiber, vincitrice di un bando a tal proposito.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

TIM Super Fibra Limited Edition

A tal proposito, si segnala che nel corso dell’epidemia, nella cornice dell’emergenza reti dichiarata dall’AGCOM e in attuazione del decreto Cura Italia, TIM ha acceso circa 7000 cabinet in tutta la penisola, con lo scopo di connettere in tecnologia FTTC circa 700 piccoli comuni italiani. Con questo sforzo TIM ha annunciato di poter coprire in rete ultrabroadband circa un milione di famiglie in tutta Italia.

Il servizio andato in onda il 1° Giugno 2020 su Rai3  si è concluso con il Presentatore Sigfrido Ranucci in studio che ha ricordato come TIM stia cablando in questo periodo di emergenza alcune aree che sarebbero dovute essere raggiunte anche da Open Fiber. La situazione attuale, a detta del presentatore, è dunque quella della duplicazione di investimenti, che potrebbe spingere ad accettare l’idea di una rete unica gestita da una sola società per ottimizzare gli investimenti ed evitare sprechi di denaro pubblico.

Sono della stessa opinione anche i rappresentanti di alcuni sindacati, che in risposta a quanto raccontato dal servizio di Report hanno valutato l’integrazione come la sola possibilità per evitare uno spreco di risorse e accelerare lo sviluppo della rete all’avanguardia dopo la privatizzazione di TIM.

Si segnala tuttavia che Open Fiber ha già risposto ad alcune evidenze sollevate da Report, fornendo dati precisi sulla copertura nelle aree bianche oggetto dei bandi Infratel.

Infratel Italia, anche in considerazione delle condizioni di emergenza derivanti dalla pandemia COVID 19 ha autorizzato Open Fiber a proseguire fino al 31 luglio 2020 la commercializzazione dei servizi nei comuni delle aree bianche con CUIR (totale o parziale) emessi, anche in assenza del relativo collaudo finale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close