Sicurezza MobileVodafone

Vodafone UK: crescono i tentativi di smishing legato al Coronavirus in Regno Unito

In questo periodo di pandemia, nel Regno Unito stanno proliferando numerosi tentativi di truffa ai danni degli utenti tramite SMS, come segnalato anche da Vodafone UK.

L’operatore rosso ha reso noto che la maggior parte delle truffe giunge tramite messaggi di testo e si configura dunque come smishing (vale a dire phishing tramite SMS) con diversi tentativi di scoprire i dettagli dei conti bancari dei malcapitati.

I testi invitano spesso i destinatari a cliccare un determinato collegamento a un sito web palesemente falso, oppure a chiamare un determinato numero, per conoscere ulteriori dettagli su una finta proposta ricevuta, ad esempio, da un ente governativo.

La situazione è stata segnalata dall’NCSC (National Cyber Security Centre) e da diverse aziende del settore delle telecomunicazioni e bancario, che si sono uniti per tentare di contrastare il fenomeno.

Ali Khamis, il Senior Manager di Vodafone UK per le Converged Core Operations, ha reso noto che nei maggior parte dei casi gli utenti vengono contattati con messaggi che lascerebbero intendere il diritto a determinati benefici, uno sgravio fiscale o la necessità di pagare una multa per aver infranto le regole di isolamento sociale del governo.

Le aziende del settore delle telecomunicazioni mobili stanno dunque lavorando per proteggere i clienti dalle frodi, attraverso diversi sistemi come ad esempio il registro di protezione SMS SenderID, che consente alle organizzazioni (attualmente oltre 170) di registrare e proteggere le intestazioni dei suoi messaggi per dimostrarne l’autenticità.

L’iniziativa, che sta subendo un’accelerazione in questo periodo, è supportata da Vodafone e da altri operatori come BT, O2 e Three, oltre ai provider di messaggistica del Regno Unito e a 14 banche e agenzie governative.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Continua a leggere

Back to top button
Close