Reti 5G

Vodafone Ziggo lancia il 5G nei Paesi Bassi in spectrum sharing: copertura totale entro Luglio 2020

Vodafone Ziggo, l’operatore nato dalla joint venture tra Vodafone e Liberty Global e attivo nei Paesi Bassi, ha annunciato che stasera attiverà la sua rete 5G in oltre metà del territorio con una copertura che dovrebbe raggiungere l’intera area entro Luglio 2020.

Vodafone Ziggo permetterà ai nuovi e già clienti Vodafone la navigazione in 5G già entro una settimana da oggi, nelle aree coperte e solo con l’offerta 5G attiva e un dispositivo adatto a tale tipo di navigazione. Fuori da tale aree con copertura attivata, i clienti potranno continuare a navigare in 4G.

Il CEO Jeroen Hoencamp ha così spiegato la novità:

“Stiamo introducendo il 5G tramite spectrum sharing sulla nostra GigaNet. Come risultato, i clienti nei Paesi Bassi potranno già sperimentare la nuova rete di ultima generazione, perché il 5G è l’evoluzione che apre le porte a nuove possibilità”.

Lo sviluppo della rete 5G nei Paesi Bassi è stato operato tramite una lunga partnership con Ericsson, che continuerà a lavorare per l’estensione della copertura all’intero territorio, per offrire maggiori capacità e velocità e una latenza sensibilmente ridotta, abilitando anche numerose rivoluzioni tecnologiche a partire dall’IA e dalla realtà virtuale.

Nel dettaglio, tutti i clienti con piani Red o Red Pro potranno accedere alla nuova rete 5G di Vodafone Ziggo senza costi aggiuntivi. Gli altri clienti potranno invece accedere alla nuova rete tramite un’opzione aggiuntiva del costo di 2 euro al mese.

Contestualmente al lancio della rete di quinta generazione, Vodafone ha anche pensato di lanciare alcuni device, come i Samsung Galaxy S20 5G, S20+ e S20 Ultra e l’Oppo FInd X2 Pro. Il simbolo della tecnologia 5G apparirà sul device qualora il cliente con offerta attiva si trovi in un’area coperta dalla rete di quinta generazione.

Si segnala a riguardo che Vodafone sta utilizzando la rete 5G sulle frequenze già esistenti del 4G, in quanto le bande classiche da 700 MHz, 3.5 Ghz e 26 Ghz non sono state ancora rese disponibili nei Paesi Bassi. Per questa ragione, si è deciso di puntare sul cosiddetto spectrum sharing per introdurre il 5G prima di ulteriori sviluppi nei prossimi anni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button