Salt (Xavier Niel) ancora in crescita: 1,25 milioni di clienti sul mobile e ricavi in aumento


Salt, operatore svizzero di Xavier Niel (fondatore di Iliad) ha presentato stamattina i suoi risultati finanziari per l’anno 2019, che termina con una crescita netta sia nel mobile che nel fisso.

Nel segmento mobile, Salt è riuscito a incrementare la sua base clienti nel postpagato di 5600 unità solo nel quarto trimestre, per un totale di circa 1,25 milioni di clienti. Si tratta del diciottesimo trimestre consecutivo di crescita della base clienti sul mobile.

Ciò si è tradotto in un ulteriore aumento dei ricavi operativi, che nel 2019 si attestano a quota 843,6 milioni di franchi svizzeri, in crescita del +3,9%. Anche l’EBITDA è cresciuto leggermente, dell’1,1%, a quota 428,4 milioni di euro.

Di seguito il commento di Pascal Grieder, CEO di Salt:

“La nostra strategia di prezzo nel segmento premium sta portando i suoi risultati. Stiamo continuando tenacemente a investire nella qualità della nostra rete per migliorare l’esperienza di connessione per i nostri clienti sia sul mobile che sul fisso. Siamo fieri di poter offrire loro un network di qualità eccellente al prezzo migliore”.

Non è la prima volta che il CEO di Salt si sofferma sulla qualità della rete. Nella presentazione odierna si ricorda infatti che Salt Fiber è stato considerato l’operatore migliore da Connect Magazine e da nPerf, in termini di velocità di connessione. La fibra di Salt è adesso disponibile in 1,5 milioni di abitazioni, con un incremento di 200.000 immobili negli ultimi due anni.

Gli investimenti sulla rete restano infatti costanti per l’operatore svizzero, che mostra spese in conto capitale per 165,5 milioni di euro nel 2019 e 35,9 milioni di euro nel quarto e ultimo trimestre, tendenzialmente in linea con l’anno precedente.

Per conoscere in tempo reale tutte le novità degli operatori di telefonia mobile, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb per essere sempre informati sul mondo della telefonia mobile.

Nonostante le performances positive, Salt ha voluto commentare la situazione europea caratterizzata da un rapido incedere dei contagi di Coronavirus. Secondo l’operatore svizzero, l’epidemia costituisce una grande sfida per l’economia e la società e necessita del contributo attivo delle telecomunicazioni.

Per questa ragione, l’operatore ha deciso di continuare a operare con la maggior parte dei dipendenti in regime di smart working da casa, lasciando aperti alcuni punti vendita selezionati in tutta la Svizzera. Per il momento, non sono stati registrati pericoli per l’ordinario svolgimento delle attività, ma l’operatore evidenzia che l’impatto sul suo business non è attualmente prevedibile.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.