Tiscali Fisso: prorogato il termine per il recesso gratuito dopo le ultime rimodulazioni


Tiscali ha prorogato al 29 Febbraio 2020 il termine per effettuare il recesso gratuito dopo le rimodulazioni di rete fissa degli scorsi mesi. L’operatore sta inoltre comunicando in questi giorni ad alcuni clienti con Partita Iva un’altra rimodulazione di alcune sue offerte di rete fissa, a partire dal 1° Marzo 2020.

Come comunicato ad alcuni clienti contattati tramite diversi canali, Tiscali ha quindi esteso il periodo di recesso o passaggio ad altro operatore al 29 Febbraio 2020, anche per le rimodulazioni in cui il prezzo delle offerte ha subito una variazione in aumento già negli scorsi mesi.

I clienti che volessero recedere gratuitamente potranno seguire le indicazioni (presenti anche nella comunicazione in fattura) inviando comunicazione tramite e-mail pec all’indirizzo cessazionecontratti@legalmail.it oppure tramite raccomandata A/R a Tiscali Italia S.p.A. – Ufficio Gestione Contratti Località Sa Illetta – Strada Statale 195 Km 2.300 09123 – Cagliari, o ancora presso un negozio o contattando il servizio clienti al numero 130.

In basso, la comunicazione inviata da Tiscali ai clienti che hanno subito la rimodulazione.

Ecco il testo: Ti informiamo che il tuo canone ha subito un incremento di prezzo, come da comunicazione inserita in fattura. Se non intendi accettare tale variazione hai diritto entro il 29 Febbraio 2020, con proroga dell’iniziale termine comunicato in fattura, di recedere dal contratto o passare ad altro operatore senza penali. Modalità di recesso alla pagina: Variazioni unilaterali del contratto.

Stando a quanto indicato sulla pagina dedicata di Tiscali, la proroga al 29 Febbraio 2020 riguarda le rimodulazioni partite a Novembre e Dicembre 2019, con aumenti compresi tra i 2 e i 5 euro.

Questo mese, inoltre, come riportato nella pagina dedicata del sito dell’operatore, alcuni clienti in Partita IVA stanno ricevendo comunicazione da parte di Tiscali per una rimodulazione che sarà effettiva dal 1° Marzo 2020 e che prevederà un aumento del costo di alcune offerte compreso tra i 2 euro e i 7,02 euro al mese.

La variazione è stata giustificata dall’esigenza di Tiscali di “continuare a investire sulla rete per offrire ai nostri clienti la massima qualità dei nostri servizi, nonché servizi tecnologicamente più avanzati”.

Anche in questo caso, ci sarà tempo fino al 29 Febbraio 2020 per decidere se non accettare la rimodulazione e usufruire del diritto di recesso gratuito o passaggio ad altro operatore senza penali o costi di disattivazione.

Si ringrazia Edoardo per la segnalazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.