Barometro nPerf per la rete fissa: nel 2019 Fastweb è stato l’operatore migliore


La società nPerf ha reso disponibili gli esiti del suo Barometro delle connessioni fisse in Italia per l’anno 2019, che vede Fastweb in cima alla classifica con le migliori prestazioni internet.

Già nel risultato parziale dei primi sei mesi, Fastweb primeggiava insieme a Vodafone, mentre nel report di fine anno l’azienda guidata da Alberto Calcagno ottiene la migliore prestazione di internet fisso, con una latenza inferiore a 40 ms e una velocità di upload di 25 Megabyte al secondo.

La classifica e i grafici che seguono sono basati su circa 1,2 milioni di test condotti dal 1° Gennaio al 31 Dicembre 2019 e prendono in considerazione Fastweb, TIM, Vodafone e Wind Tre. Eolo, Linkem e Tiscali non sono stati invece inclusi per via dei pochi test eseguiti dagli utenti.

Il punteggio finale espresso in nPoints tiene in considerazione diversi parametri e vede trionfare Fastweb con 110754 punti, seguito da Vodafone con 109257 punti, Wind Tre con 107741 punti e TIM con 96164 punti, come nel grafico in basso.

nPerf fastweb

Fonte: nPerf

Analizzando le singole componenti e iniziando con la velocità di download, in media nel 2019 questa è stata di 52 Megabyte al secondo, con Wind Tre in prima posizione a 62,28 Mbps, seguita da Fastweb con 59,65 Mbps, Vodafone con 57,61 Mbps e TIM con 42,13 Mbps.

Nel corso di una giornata tipo, tutti gli operatori sono comunque riusciti a garantire una velocità costante, indipendentemente dal numero di persone online: dai grafici presentati non risultano infatti crolli significativi nelle diverse fasce orarie.

Fonte: nPerf

Passando adesso alle velocità in upload, Fastweb registra i valori più elevati (una media di 24,97 Mbps) seguito immediatamente da Vodafone con 24,32 Mbps. Wind Tre e TIM si fermano, rispettivamente, a 18,80 Mbps e 11,73 Mbps.

In termini di latenza, Fastweb ha fornito il valore inferiore (dunque il migliore), pari a 39,35 ms, seguito ancora una volta da Vodafone con 41,01 ms, da Wind Tre con 42,69 ms e da TIM con 47,16 ms. In basso il grafico dedicato.

Fonte: nPerf

Quanto fin qui espresso riguarda i test generici, ma nPerf ha anche eseguito diversi test specifici sulla tecnologia FTTH, in cui Fastweb resta l’operatore migliore. Nel complesso, dopo le operazioni di filtraggio, sono stati eseguiti circa 77.600 test.

In questo caso, gli indicatori riguardano dunque solo la tecnologia FTTH e per isolare i test, nPerf ha scelto di filtrare su una velocità di upload maggiore o uguale a 50 Mbps, quindi le tecnologie come VDSL2 risultano escluse dal computo.

Parlando di velocità media di download in fibra FTTH, nel 2019 questa è stata pari a 280 Mbps e ha visto trionfare questa volta TIM, con valori di 300,23 Mbps. A seguire, Wind Tre con 292,99 Mbps, Vodafone con 272,41 Mbps e Fastweb con 262,02 Mbps.

Situazione ben diversa per le velocità di upload (in media 116Mbps) che mostrano Fastweb in prima posizione con 143,57 Mbps, seguita da Vodafone con 140,31 Mbps e poi TIM con 92,16 Mbps e Wind Tre con 86,29 Mbps.

Anche in termini di latenza, Fastweb raggiunge il valore migliore sotto i 20 ms e precisamente intorno ai 19,25 ms in media. In questo caso, il secondo posto è occupato da Wind Tre con 22,33 ms e il terzo da Vodafone con 23,73 ms; il valore più alto, dunque il peggiore, è quello di TIM con 28,88 ms.

Di seguito, il commento finale dell’azienda nPerf sui risultati presentati oggi:

“I punteggi FTTH di Fastweb, Vodafone e Wind Tre convergono alla fine dell’anno. Questo suggerisce una buona battaglia per il 2020 sapendo che è TIM a fornire la migliore velocità ai suoi abbonati in questa tecnologia”.

Complessivamente, dunque, Fastweb e Vodafone hanno presentato i valori migliori, ottenendo i punteggi più elevati; Wind Tre primeggia nella velocità in download e TIM mostra i risultati peggiori in tutti gli aspetti, ad eccezione della velocità media di download nella fibra FTTH.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.