Reti 5G

ZTE mostra ricavi e utili in crescita grazie agli investimenti sul 5G NSA e SA

I risultati finanziari di ZTE premiano gli investimenti sul 5G: l’azienda cinese mostra utili per 1,47 miliardi di Yuan nel primo semestre del 2019, con l’intenzione di raggiungere una quota compresa tra i 3,8 e i 4,6 miliardi entro la fine dell’anno.

I ricavi di ZTE per la prima parte dell’anno hanno sfiorato quota 45 miliardi di yuan, in aumento del 13,1% rispetto al medesimo periodo dell’anno scorso. In termini di utili, invece, il valore sopra riportato (1,47 miliardi di Yuan) rappresenta un incremento del 118,8% rispetto all’anno scorso.

L’azienda di telecomunicazioni cinese ha proseguito la sua strategia basata su grandi investimenti nello sviluppo della tecnologia 5G e delle componenti a essa collegate: al 30 Giugno 2019, i costi di Ricerca e Sviluppo sono pari al 14,5% dei ricavi operativi, per un totale di 6,47 miliardi di yuan, in crescita rispetto all’anno scorso.

Attualmente, lo sforzo di ZTE si concentra sui chipsets di 7 nanometri per il 5G e sull’introduzione del suo sistema operativo anche in altri settori, come quello dell’automotive.

Il tutto, grazie anche a una stretta collaborazione con le Università cinesi, che hanno permesso a ZTE di intercettare circa 5000 nuovi talenti per il 5G in grado di supportare le capacità innovative dell’azienda. Ad oggi, infatti, ZTE ha depositato oltre 74.000 brevetti, di cui 3700 legati al 5G.
ZTE 5G

Secondo quanto riportato dal comunicato ufficiale odierno, tali numeri permettono al colosso cinese di considerarsi come una delle aziende globali più impegnate nello sviluppo del 5G. A riguardo, si segnala che ZTE sta lavorando tanto sulla tecnologia NSA (Non-Standalone) quanto su quella SA (Standalone, ovvero autonoma).

Si ricorda che la tecnologia NSA definita “non autonoma” costituisce una sorta di ponte per il 5G e non permette ancora di offrire tutti i benefici promessi dal 5G in termini di latenza e velocità.

Per finire, si segnala che ZTE collabora con 20 operatori in tutto il mondo e ha mostrato circa 50 progetti dimostrativi e use cases in settori diversi, dall’industria 4.0 alla sicurezza, passando per i trasporti e l’ambiente.  In Italia, l’azienda è partner strategico di Wind Tre per l’integrazione della rete, che ha subito una seria accelerazione negli scorsi mesi. ZTE ha anche firmato un importante accordo di rete con i sindacati in Italia per agevolare lo smart working dei suoi dipendenti ed espandere le politiche di welfare.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button