Barometro nPerf S1 2019: Vodafone miglior operatore. Iliad supera Wind Tre nelle velocità medie


nPerf, società che valuta le connessioni di rete mobile tramite gli speedtest effettuati dalla sua app, ha pubblicato un nuovo Barometro delle connessioni mobili in Italia, relativo al primo semestre del 2019. I risultati continuano a premiare Vodafone con TIM che segue a poca distanza, mentre si registra un buon miglioramento di Iliad che riesce anche a superare di pochissimo Wind Tre nelle velocità medie.

Il report di nPerf pubblicato oggi, 16 Luglio 2019, si basa su un totale di 125.944 test (test di velocità, test di streaming e test di navigazione inclusi) che gli utenti hanno effettuato tramite l’omonima app per dispositivi mobili dal 1° Gennaio al 30 Giugno 2019.

Dunque, anche i risultati dei primi sei mesi del 2019 continuano a premiare Vodafone, dopo che l’operatore rosso aveva trionfato nel Barometro nPerf relativo a tutto l’anno 2018. TIM continua ad ottenere punteggi non troppo distanti da Vodafone e si piazza al secondo posto complessivo, seguono Wind Tre e poi Iliad all’ultimo posto, anche se per questi ultimi due si registra un miglioramento nei punteggi.

nPerf tiene comunque a precisare che questi risultati non sono comparabili con i Barometri precedenti, poiché a partire dal 1° gennaio 2019 la formula per calcolare lo score nPerf è cambiata per “rappresentare meglio l’esperienza dell’utente”. La nuova formula tiene conto della latenza e offre maggiore importanza alla velocità di upload, test di navigazione e di streaming.

   

Va specificato che Wind Tre viene indicato come unico operatore, mentre non è esplicitato se nell’analisi rientrino anche i secondi brand di TIM e Vodafone, ovvero Kena Mobile e ho. Mobile.

Nel dettaglio, i test presi in considerazione da nPerf sono effettuati solo con terminali compatibili con il 4G (nel documento completo è presente una lunga lista di varie marche e modelli) sulle reti 2G, 3G e 4G. nPerf controlla i risultati in modo automatico e manuale per evitare elementi duplicati, ed escludere eventuali eccedenze.

Il punteggio totale (Score nPerf) è composto da test riguardanti diversi aspetti, tra cui il tasso di successo dei test, la velocità media di navigazione in download, velocità media di navigazione in upload, la latenza, il tasso di efficienza della navigazione e il tasso di efficienza di un video in streaming su YouTube.

Lo Score nPerf, espresso in nPoints, prende in considerazione i 2/3 sulla velocità di download più 1/3 della velocità di upload, e la latenza. Tutto è influenzato per i test QoE (Quality of Experience) allo stesso modo (navigazione/streaming).

I 125.944 test accumulati sono suddivisi in 59.310 test di velocità, 23.592 test di navigazione e 19.704 test di streaming. Invece, la percentuale di test in base all’operatore è così suddivisa: Vodafone 27,1%, Iliad 26,5%, Wind Tre 26,4%, TIM 20%.

Partendo dal tasso di successo sul numero dei test riusciti rispetto al numero dei test falliti, in questo caso il miglior operatore risulta essere TIM, che ottiene una percentuale pari al 96,28% di test riusciti, segue Vodafone a 95,18%, poi Wind Tre con il 92,79% e per ultimo Iliad con il 91,53%.

Per quanto riguarda invece la velocità media di navigazione, nel primo semestre del 2019 trionfa Vodafone sia in download che in upload.

Si registra inoltre un aumento complessivo della velocità medie per tutti gli operatori del 20% in download e del 17% in upload rispetto al 2018. In entrambi i casi è Iliad l’operatore che ottiene il miglioramento più sostanzioso, con un +7 Mbps in download e +2,5 Mbps in upload.

In download Vodafone ottiene il primato con una velocità media pari a 36,89 Mbps, al secondo posto TIM con 30,45 Mbps, segue poi Iliad con 26,48 Mbps e per ultimo Wind Tre con 26,36 Mbps. In questi sei mesi, gli operatori sono riusciti a garantire una velocità costante in download.

Nel barometro di nPerf è presente anche un grafico che mostra l’andamento delle velocità di connessione durante le 24 ore di una giornata tipo: si osserva come tutti gli operatori sono riusciti a mantenere una velocità costante, indipendentemente dal numero di persone online, anche se si registra un calo di velocità comune nelle ore serali.

Nelle velocità di upload Vodafone si piazza al primo posto facendo registrare una velocità media di 13,09 Mbps, segue TIM con 12,51 Mbps, mentre Iliad è al terzo posto con 10,91 Mbps e Wind Tre in fondo alla classifica con 10,95 Mbps.

Come mostra il grafico dedicato, in questi sei mesi TIM e Vodafone hanno avuto un calo delle velocità medie a partire da Marzo 2019, ma da Maggio 2019 in poi Vodafone si è ripresa conquistando il primo posto a discapito di TIM.

Per quanto riguarda il fattore della latenza, i test evidenziano come Vodafone abbia garantito una miglior latenza media, facendo registrare un valore pari a 48,25 ms, segue sempre TIM con 50,72 ms, poi Wind Tre con 72,37 ms e all’ultimo posto Iliad rimane staccata con 96,03 ms.

In generale, rispetto al 2018, la latenza è migliorata in media di 8 ms, e si sono mantenute stabili durante questo semestre, mentre Wind Tre fa registrare il miglioramento più considerevole, pari a 12 ms.

Si passa poi al test di navigazione, che permette all’utente di misurare il tempo di caricamento dei 5 siti web più frequentati dagli internauti italiani (escluso YouTube che fa parte del test successivo).

In questo caso a trionfare è TIM, che ottiene una percentuale di successo nella navigazione pari al 74,08%, al secondo posto segue Vodafone con il 72,69%, poi Wind Tre con il 65,69% e per ultimo Iliad con il 55,32%.

Rispetto al 2018, come riporta il documento, le prestazioni di navigazione sono migliorate in media del 6%, e TIM ottiene il progresso maggiore facendo segnare un +12%.

L’altro test sull’efficienza della navigazione si focalizza in questo caso sulla qualità di visualizzazione di un video in streaming su YouTube.

In questo caso vincono quasi a pari merito Vodafone e TIM che ottengono risultati molto simili, con una percentuale di performance media rispettivamente pari all’85,45% e all’85,39%. Al terzo posto si piazza Iliad con l’80,08% mentre segue di pochissimi punti percentuali Wind Tre con il 79,90%.

Nel corso di questi primi 6 mesi del 2019 si evidenzia un netto miglioramento di Iliad per quanto riguarda il test di streaming, e da Giugno 2019 ha recuperato terreno rispetto a TIM e Vodafone.

Altra voce del test riguarda il tasso di connessione in 4G, con cui viene calcolato per ogni operatore il numero di test eseguiti in 4G o 4G+ sul numero totale di test (sono esclusi in anticipo tutti i terminali non 4G). In questo test non è stato possibile escludere le offerte commerciali che non utilizzano il 4G, che pertanto sono stati incluse.

Sui 99.250 test effettuati su smartphone 4G, Vodafone risulta il miglior operatore con un tasso di connessione 4G pari al 92.23%, segue TIM con l’89,15%, poi Iliad con l’83,85% e per ultimo Wind Tre con il 76,49%.

In questo caso, a livello globale, il miglioramento rispetto al 2018 è stato in media pari al 7%, con Wind Tre che fa registrare un aumento del 12%.

Sommando tutti questi risultati, si ottiene lo Score nPerf, che premia Vodafone come miglior operatore per il primo semestre del 2019 con 74.754 nPoints. Al secondo posto si piazza TIM con 72.022 nPoints, al terso posto Wind Tre con 58.897 nPoints e infine Iliad con 52.884 nPoints.

Dunque prosegue il primato per Vodafone nel Barometro nPerf delle connessioni mobili italiane, mentre TIM negli ultimi mesi del 2018 e nei primi mesi del 2019 era stata premiata rispettivamente da Ookla (Speedtest.net) e da OpenSignal.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.