Vodafone: SMS ad alcuni clienti con anomalie documentali per evitare la disattivazione della SIM


Vodafone ha avviato una campagna SMS volta a informare alcuni clienti della necessità di normalizzare i propri documenti non conformi e non bonificati in negozio per evitare la sospensione e la disattivazione della SIM loro intestata.

La campagna SMS, inviata a partire da Lunedì 8 Luglio 2019, contiene il seguente messaggio:

“Gentile cliente, abbiamo provato a contattarla perché abbiamo riscontrato incongruenze sull’anagrafica della sua linea telefonica. Risponda chiamami a questo SMS per essere ricontattato gratuitamente. In caso di mancato contatto nei prossimi 7 giorni dovremo procedere a disattivare la sua utenza in attesa della documentazione necessaria”.

Dunque, se il cliente Vodafone contattato non dovesse rendersi reperibile, il rischio è che la sua utenza possa essere disattivata per precauzione dopo una settimana. Infatti, Vodafone prevede tre contatti con il cliente, ma in caso di insuccesso ripetuto, la SIM associata sarà sospesa e conseguentemente disattivata in ottemperanza alle normative vigenti.

Si segnala che per alcune specifiche pratiche (ad esempio quelle che hanno ormai superato i termini massimi) non sarà possibile procedere alla normalizzazione in negozio. In alcuni casi, dunque, secondo le informazioni raccolte da MondoMobileWeb sarà il call center di Vodafone a procedere con l’operazione, fornendo tutte le informazioni necessarie per completare la pratica.

   

In tutti i casi, comunque, verrà richiesto al cliente di consegnare un’autocertificazione compilata e una copia del documento d’identità in corso di validità.

Vodafone documenti SIM

Anche Vodafone avvia dunque la sua campagna di bonifica documentale dopo quelle messe in atto nei mesi scorsi dai due brand di Wind Tre. In quel caso, l’operatore congiunto richiedeva di normalizzare la situazione recandosi presso un negozio, pena la sospensione della SIM e la sua disattivazione.

In generale, i problemi documentali, le cosiddette anomalie, sono comuni a tutti gli operatori: si tratta ad esempio di documenti non più presenti nei sistemi, illeggibili o semplicemente non in corso di validità, o ancora rifiutati dai sistemi o non intestati all’effettivo cliente.

Per questa ragione, MondoMobileWeb invita sempre i clienti durante l’attivazione a fornire documenti leggibili e completi, in corso di validità. Inoltre, ricevuta la comunicazione, si consiglia di prendere al più presto contatto con l’operatore, secondo le modalità di volta in volta indicate, per scongiurare spiacevoli interruzioni del servizio sulla SIM legata all’anomalia documentale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.