Telegram: nuovo aggiornamento con privacy focalizzata, gruppi di discussione e molto altro


Il 31 Maggio 2019, il team di Telegram ha aggiornato la propria app di messaggistica alla versione 5.7 con diverse novità riguardanti principalmente le impostazioni della privacy, nonché la condivisione delle informazioni.

Infatti, grazie al nuovo aggiornamento, è possibile rendere visibili determinate informazioni con diversi gruppi così come tenerle nascoste ad altri. Basta aggiungere le chat di gruppo selezionate nelle eccezioni “Condivi con/Non condividere con” di qualsiasi impostazione per la privacy. I permessi, inoltre, verranno aggiornati quando gli utenti entrano o escono dai gruppi.

Su Telegram l’utente ha la facoltà di inviare messaggi in chat e gruppi privati senza rendere visibile il proprio numero di telefono, ma ci possono essere dei casi in cui si voglia far conoscere il numero telefonico. Proprio per questo motivo, il team ha implementato la possibilità di renderlo visibile in chat e gruppi selezionati tramite l’apposito controllo della privacy Chi può vedere il mio numero.

Novità anche per gli amministratori dei gruppi e gli sviluppatori. Secondo quanto affermato dal team Telegram, grazie all’odierna versione, è stato reso molto più semplice integrare i bot con i servizi web. Da adesso i bot possono aiutare l’utente ad accedere con il proprio account Telegram su un sito Web quando si apre un link e, in caso di autorizzazione, trovarsi loggato prima che la pagina sia caricata nel browser.

   

Ad esempio, il bot Telegram @discussbot permette di ottenere un pulsante di commenti sotto i post pubblicati. Il pulsante commenti va ad aprire un sito Web su cui è possibile, appunto, lasciare un commento. Il bot avviserà l’amministratore in caso di risposta a ciò che ha scritto in precedenza. Questo è solo un esempio, ma potranno essere integrare altri tipi di bot con servizi sociali, di gioco, di incontri o di e-commerce al proprio canale.

Con questo aggiornamento, inoltre, gli amministratori possono aggiungere una chat di gruppo al loro canale che funge da vero e proprio forum di discussione. Altra novità riguarda la possibilità di visualizzare un qualsiasi canale pubblico da Web, anche se non si ha alcun account Telegram. In più, gli account sospetti mostreranno un’etichetta di truffa (SPAM).

Le stesse novità riguarderanno non solo l’applicazione per dispositivi mobile, ma anche la versione Desktop, implementata con le stesse funzionalità sopra elencate. 

Per quanto riguarda il sistema operativo iOS, Telegram 5.7 introduce miniature per i file PDF. Si ricorda che l’app di messagistica permette di condividere file di qualsiasi tipo e di massimo 1,5GB. Inoltre, è possibile rendere qualsiasi testo un link ad un sito web. Le persone, però, riceveranno un avvertimento su dove porta esattamente il link prima di aprirlo.

Per quanto riguarda Android, invece, sono state ridisegnate la maggior parte delle finestre di conferma, migliorando il design per la ricerca di messaggi e l’aggiunta di persone ai gruppo.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.