Vodafone: è adesso possibile domiciliare anche le offerte di rete mobile in abbonamento su IBAN europeo


Vodafone si adeguerà al Regolamento UE 260 del 2012 anche per i clienti che sottoscrivono offerte mobili in abbonamento, permettendo loro di domiciliare le offerte su un conto corrente estero radicato presso una banca appartenente a uno dei Paesi dell’Unione Europea.

Vodafone e TIM si sono già adeguate, per quanto concerne la rete fissa, al Regolamento in questione, che ha lo scopo di rafforzare il progetto dell’Area Unica Dei Pagamenti in Euro, ossia la SEPA (Single Euro Payments Area), entrata in vigore già dal 2014.

E come è possibile leggere nella pagina Vodafone Informa dedicata alle comunicazioni alla clientela, adesso l’adeguamento è stato esteso alla rete mobile in abbonamento.

Vodafone Unione Europea

   

La domiciliazione per le offerte di rete mobile in abbonamento vale ad esempio per le  RED Unlimited Black, RED Unlimited Ultra, Total Giga, Giga In&Out e Vodafone Casa 4G.

Il funzionamento sarà uguale a quanto già stabilito da Vodafone per le offerte di rete fissa. Il cliente non potrà dunque attivare direttamente l’offerta tramite un IBAN estero appartenente all’Unione Europea, ma dovrà effettuare comunque l’attivazione momentanea con il Bollettino Postale, che comporta un anticipo di conversazione. Per le offerte di rete mobile, esso è pari a 100 euro, nella prima fattura, mentre per le offerte ADSL, FTTC e Fibra FTTH è di 50 euro, e per il solo servizio telefonico di 20 euro.

Solo in seguito, dunque, sarà possibile richiedere il passaggio alla domiciliazione su conto corrente estero radicato in un Paese dell’Unione Europea. Per farlo, il cliente dovrà inviare un apposito modulo compilato e firmato tramite Raccomandata A/R (all’indirizzo: Vodafone Italia S.p.A. – CASELLA POSTALE 190 – 10015 Ivrea (TO) ) oppure via PEC all’indirizzo e-mail vodafoneomnitel@pocert.vodafone.it.

Inoltre, sarà possibile contattare il servizio clienti, al numero 190, per ulteriori informazioni sull’operazione.

Si ricorda che per le offerte in abbonamento, i clienti sono soggetti al pagamento della Tassa di Concessione Governativa del valore di 5,16 euro al mese per uso privato e di 12,91 euro mensili per uso “affari”, addebitata sul conto telefonico.

Con l’adeguamento a questa delibera anche per le offerte di rete mobile in abbonamento, i cittadini dell’Unione Europea possono effettuare bonifici o addebiti diretti anche tramite conti correnti esteri appartenenti a banche di uno dei paesi dell’UE, senza distinzione di costi rispetto all’utilizzo di banche nazionali.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.