Vodafone introduce un limite all’acquisto rateizzato di smartphone con Postepay Evolution


Vodafone Italia, secondo fonti verificate, ha comunicato oggi, Martedì 18 Dicembre 2018 alla propria forza vendita, che i nuovi e già clienti Vodafone non potranno più acquistare smartphone rateizzati che hanno una somma delle rate e contributo di recesso anticipato, uguale o superiore 400 euro, utilizzando come metodo di pagamento SEPA SDD la carta Postepay Evolution.

Si tratta quindi dell’istituzione di un limite da parte dell’operatore rosso, che finora aveva invece permesso tale pratica.

Negozio Vodafone

In sintesi il concetto, già esplicato in altra maniera, è che tutti i dispositivi il cui prezzo, costituito da rate più penale, è superiore o uguale a 400 euro, non saranno più disponibili per l’acquisto rateizzato con addebito su Postepay Evolution. Di seguito si riporta l’elenco degli smartphone coinvolti:

Si specifica inoltre che si tratta di una lista sottoposta continuamente ad aggiornamenti ogni qual volta che Vodafone effettuerà un cambiamento del proprio listino smartphone Telefono Facile.

   

Telefono Facile è il servizio di Vodafone che permette l’acquisto rateizzato di uno smartphone. E’ previsto il pagamento di un anticipo, delle 30 rate addebitate mensilmente ogni 30 giorni e di un contributo di recesso anticipato variabile a seconda del modello di terminale scelto.

Il costo dell’anticipo, delle 30 rate e del contributo di recesso anticipato, varia a seconda del dispositivo scelto, cosi come il metodo di pagamento disponibile. Non è infatti sempre possibile per il cliente scegliere tra addebito su carta di credito o domiciliazione bancaria postale SEPA SDD, in quanto, soprattutto per i top di gamma, il metodo di pagamento previsto è solo con carta di credito.

Si ricorda che nei casi di recesso anticipato il cliente deve attivarsi per il pagamento delle eventuali rate residue del telefono e del contributo di recesso anticipato. Qualora il cliente Vodafone abbia puntualmente ed interamente corrisposto le 30 rate, non dovrà pagare alcun costo aggiuntivo.

Per le nuove attivazioni potrebbe essere necessaria una ricarica minima del valore di 30 euro, per poter godere dell’offerta con smartphone a rate su domiciliazione SEPA SDD (ex RID). Nei rinnovi successivi il cliente Vodafone può scegliere l’importo da ricaricare.

Infine, si specifica che l’attivazione del servizio di Ricarica Automatica è obbligatoria per le altre offerte ricaricabili con Carta di Credito, mentre in alcuni casi non è necessaria.

I clienti Vodafone che optano per l’acquisto di uno smartphone a rate, possono conoscere in qualunque momento il numero delle rate pagate e residue e i dettagli sull’addebito, chiamando il numero gratuito 42454 o visitando la propria Area Personale “Fai Da Te” dal sito ufficiale dell’operatore.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.