iliad

Iliad sfrutterà il sistema attuato in Francia da Free per la vendita abbinata di smartphone?

I nuovi Apple XS e XS Max saranno presentati domani, 21 Settembre 2018. Chiaramente, i maggiori operatori telefonici li includeranno immediatamente nei loro listini con pagamento rateale. Ma quale sarà la mossa di Iliad?

E’ importante ricordare che, in occasione della conferenza stampa di lancio dell’operatore, Benedetto Levi aveva parlato proprio di una partnership con Apple e non solo, volta a permettere agli utenti Iliad di abbinare alla propria offerta un telefono a rate.

In tal senso, l’uscita dei nuovi iPhone si configurerebbe come la miglior occasione per lanciare il servizio tanto atteso. Le modalità, però, potrebbero forse differire da quelle utilizzate dal resto degli operatori italiani.

In effetti, il sistema francese di rateizzazione con l’operatore Free è leggermente diverso rispetto a quanto accade in  Italia con i principali operatori.

Nel dettaglio, è possibile acquistare un telefono durante la registrazione online, oppure in seguito, in una sezione dedicata dell’area personale. Il pagamento può essere effettuato in un’unica soluzione oppure rateizzato e il telefono viene spedito direttamente a casa.

Per quanto concerne la rateizzazione, è possibile optare per una breve da 4 rate, che comporta un primo pagamento al momento dell’ordine e poi i successivi 30, 60 e 90 giorni dopo, con addebito su carta di credito. In alternativa, è diffuso il pagamento da 24 rate, generalmente per telefoni dal costo più ridotto.

Il pagamento in un’unica soluzione invece si avvale del servizio 3DSecure, un protocollo che garantisce sicurezza nelle transazioni su internet. La consegna del telefono scelto viene effettuata tramite corriere privato e il costo non dipende dal dispositivo scelto.

Con Free in Francia è inoltre possibile noleggiare uno smartphone. Il noleggio di un cellulare è riservato agli abbonati del pacchetto Free a 19,99  euro al mese.

Con la sottoscrizione del contratto, ci si impegna generalmente 24 mesi e si dovrà pagare una rata mensile e un anticipo a seconda del modello scelto. L’utente dovrà inoltre custodire il cellulare nelle migliori condizioni possibili e restituirlo in caso di risoluzione del contratto.

Tutti gli smartphone venduti da Free sono garantiti per un anno, ma alcuni produttori, come Samsung, LG, Nokia e Motorola, offrono 2 anni di garanzia. Per quanto concerne il noleggio, invece, la garanzia si estende all’intera durata dello stesso.

Oltre alla vendita o al noleggio del dispositivo, Free offre anche altri servizi secondari a pagamento, come il trasferimento dati, il backup o la prima configurazione. Inoltre, per tutti i dispositivi in vendita, è possibile sfruttare il reso gratuito entro 14 giorni e ottenendo il rimborso nello stesso metodo di pagamento selezionato per l’acquisto.

Sul sito ufficiale dell’operatore, nella sezione riguardante appunto i dispositivi acquistabili, sono già disponibili in preordine gli iPhone XS e XS Max. Anche in Francia, saranno commercializzati a partire da domani, 21 Settembre 2018.

iliad free smartphone

Come è possibile osservare nella foto riportata, questo iPhone XS Max può essere acquistato con una rata iniziale immediata di 312 euro, alla quale seguiranno tre rate da 309 euro. Una volta scelto il colore e la memoria interna, l’utente dovrà quindi decidere tra il pagamento in un’unica soluzione e quello così rateizzato. Per altri telefoni, come anticipato, è possibile anche optare per un noleggio oppure per un pagamento in 24 rate.

Dunque, Iliad proverà a seguire la medesima strategia in Italia, cercando di imporre la propria visione anche nel settore della vendita abbinata di smartphone o ancora sarà tutto rimandato a data da destinarsi?

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close