Nokia, France Télévisions e le sperimentazioni sulla tecnologia 8K con il 5G


Nokia e France Télévisions hanno scelto la manifestazione più importante legata al mondo dei media, della tecnologia e dell’entertainment per dimostrare come la rete 5G possa essere impiegata anche per migliorare ulteriormente l’esperienza visiva degli utenti.

La presentazione si terrà in occasione della nuova edizione dell’IBC Show, che si svolgerà ad Amsterdam, per cinque giorni, dal 13 al 18 Settembre 2018. Quest’anno la manifestazione conta 1700 espositori, più di 400 conferenzieri e un’audience di circa 60 mila delegati.

Il progetto avanzato dalle due aziende ha a che fare con il primo streaming TV in 8K Ultra High Definition (UHD), progetto che tuttavia al momento si trova allo stato di bozza, o ancora meglio di “proof-of-concept”, prova di concetto. Ciò significa che attraverso i risultati raggiunti Nokia e France Télévisions ambiscono a dimostrare e avvalorare la fattibilità dell’impresa.

   

Bell Labs Consulting stima che entro il 2025 il 70 percento di tutto il traffico mobile sarà occupato dai contenuti video. Il colosso finlandese Nokia e France Télévisions, dichiarano che in termini di velocità, il 5G sia equivalente alla fibra; allo stesso tempo indicano la rete di ultima generazione come insuperabile nel supporto e nella trasmissione della futura tecnologia 8K, che potrà essere fruita da appositi dispositivi, smartphone, tablet e anche televisori 8K.

Nokia, che ha già ricevuto un finanziamento dalla BEI per lo sviluppo del 5G, ha condotto l’esperimento insieme a France Télévisions durante il mese di Luglio scorso presso il Nokia Paris-Saclay Campus in Francia. Il processo, che ha coinvolto le tecnologie Nokia AirScale radio access, AirFrame e Velocix Content Delivery Network, ha consistito nel trasmettere un programma registrato in 8K proprio grazie ad una rete 5G wireless. Il test e i risultati saranno discussi in questi giorni ad Amsterdam.

Il Dirigente della sezione Technical Innovations per conto della France Télévisions, Bernard Fontaine, dichiara che il maggiore uso dei device digitali sta contribuendo ad accrescere il consumo dei contenuti mediali e che ciò richiede un ripensamento delle tecnologie che in futuro saranno coinvolte nell’ambito della trasmissione wireless.

Come è possibile leggere nel comunicato stampa presente sul sito ufficiale Nokia, Fontaine prosegue il suo discorso nei seguenti termini:

La rete 5G sarà parte del processo di convergenza e trasformazione dei futuri modelli tecnici, regolativi ed economici che assicureranno un più alto livello nella qualità dei servizi TV, includendo in ciò anche i servizi di televisione pubblica a lungo termine. Il prototipo che abbiamo messo a punto con Nokia mostra che siamo pronti per i cambiamenti che arriveranno nel prossimo decennio con il 5G e che sconvolgeranno il nostro settore.

Da ciò si desume la portata innovativa della nuova rete e, a proposito di ciò, Nokia ha intenzione di sfruttare il palco dell’IBC Show per spiegare come le capacità del 5G possano andare anche al di là della semplice connettività. La rete 5G infatti aprirà la strada a nuove opportunità di lavoro coi media: per esempio sarà in grado di permettere ai diversi staff televisivi di assicurare una qualità di trasmissione ultra high persino ai reporter su campo.

 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus