INWIT in crescita per il tredicesimo trimestre consecutivo: l’accordo con Iliad è ancora più vicino


Il Consiglio di Amministrazione di INWIT si è riunito per esaminare e approvare la relazione finanziaria semestrale del 2018, la quale ha confermato il trend positivo registrato negli scorsi trimestri.

I ricavi del primo semestre 2018 sono stati di 188,9 milioni di euro, ovvero l’8,7% in più rispetto al primo semestre dell’anno scorso. L’EBITDA è invece pari a 107,6 milioni di euro, ovvero circa il 18,7% in più rispetto all’anno scorso, con quasi il 57% di incidenza sui ricavi.

Il risultato operativo si attesta  a quota 100,3 milioni.

Inwit Iliad

Gli investimenti industriali effettuati da INWIT hanno superato i 26 milioni di euro, in crescita del 77%. Sul fronte dello sviluppo della società, è interessante notare come un articolo del quotidiano Il Sole 24 Ore di oggi, 24 Luglio 2018, si riferisca all’ipotetico accordo con Iliad, definendolo ormai in fase conclusiva.

Secondo quanto riportato, infatti, la società sta gestendo gli aspetti contrattuali dell’accordo con Iliad, che  potrebbe essere formalizzato già nel giro di giorni o settimane. È quanto dichiarato da Giovanni Ferigo, amministratore delegato della società, nel corso della conference call di INWIT.

Sempre nella stessa circostanza è emerso che INWIT potrebbe essere interessata alle torri di EItowers nel caso in cui questa volesse cederle dopo l’OPA Mediaset-F2i.

Nel complesso, analizzando la gestione di questo primo semestre, il parere di Giovanni Ferigo è assolutamente positivo:

“Inwit ha chiuso a Giugno il suo tredicesimo trimestre consecutivo in forte crescita. Cresce la tenancy ratio, la nostra capacità di far condividere antenne a più operatori che ha raggiunto quota 1,85 operatore per torre, crescono i ricavi, cresce l’EBITDA confermando i nostri target di Piano triennale, cresce la nostra capacità di generare cassa. La nostra partecipazione alla gara per le torri in Portogallo, chiamati da partner internazionali del calibro di Morgan Stanley Infrastucture, conferma che la nostra reputazione e il riconoscimento da parte del mercato della nostra esperienza, della nostra capacità di gestire questo nuovo business, hanno attraversato anche i confini nazionali. Siamo leader e pionieri del mercato e continueremo ad esserlo, pronti a cogliere le numerose opportunità di crescita legate allo sviluppo tecnologico. Il 5G ma anche le Smart Cities fino all’ Internet of Things: siamo pronti per affrontare tutte queste sfide, costruendo una rete di ‘ micro celle’ e ‘Das’ (Distributed Antenna System) capaci di coprire l’intero territorio nazionale e di rispondere ad ogni richiesta dei nostri clienti. Non sono proclami, ma realtà: per primi in questi giorni stiamo iniziando a testare le microcelle multioperatore già predisposte per il 5G”.

La società guarda quindi al futuro pensando al 5G: le dinamiche di mercato che stanno spingendo gli operatori mobili ad avvicinarsi alla nuova tecnologia di rete e l’innegabile crescita di provider dell’Internet of Things e di Public Safety potrebbero stimolare ulteriormente la crescita di INWIT, secondo le previsioni del CdA.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.