DAZN: potrebbe arrivare un accordo con SKY per la fruizione di 3 match settimanali di Serie A


Dopo l’ufficializzazione dell’intesa del gruppo Perform con Mediaset, che consentirà agli abbonati a Mediaset Premium l’accesso ai contenuti calcistici del canale DAZN, sarebbe questione di tempo anche la stipula dell’accordo con SKY.

Un’intesa che, oltre a essere una risposta della TV satellitare a Mediaset, sarebbe un’ottima soluzione per tutti gli abbonati a SKY, che potrebbero non necessariamente sottoscrivere un ulteriore abbonamento o risparmiare sul secondo, per la visione delle 114 partite di calcio di cui è titolare DAZN.

Si ricorda infatti che Mercoledì 13 Giugno 2018, ultimo giorno utile per la presentazione delle offerte per l’acquisizione dei pacchetti comprendenti i diritti TV per le stagioni 2018-2019, 2019-2020 e 2020-2021 del massimo campionato di calcio italiano, erano pervenute soltanto tre offerte, avanzate da SkyMediaset e Perform, che però non avevano raggiunto il minimo garantito di 1,1 miliardi di euro.

Per tale motivo si era deciso di procedere all’ulteriore fase di rilancio, prevista dal bando, nella quale ognuno dei 3 player aveva la possibilità di rilanciare, alla quale Mediaset non aveva partecipato consegnando così di fatto i diritti TV nelle mani di SKY e Perform per una cifra superiore a 973 milioni di euro.

   

Nel dettaglio, SKY ha acquisito i i diritti TV per la trasmissione di 7 partite di Serie A per giornata: gli anticipi del Sabato alle 15:00 e alle 18:00, le due gare delle ore 15:00 della Domenicaquelle delle 18:00 e delle 20:30 e anche il posticipo del Lunedì alle ore 20:30.

Poi c’è Dazn, che invece si è aggiudicata i diritti TV per la trasmissione di 114 partite del massimo torneo di calcio nazionale e di tutti i 472 match di serie B. Per la precisione per ciascuna giornata di Serie A la piattaforma trasmetterà 3 partite: l’anticipo del Sabato sera alle 20:30, quello della Domenica alle 12:30 ed una delle partite della Domenica alle 15:00.

DAZN (si pronuncia “dazon”) è l’ultimo rivoluzionario modo di seguire lo sport, un canale smart del gruppo Perform accessibile in streaming, per tutti gli appassionati, da svariate piattaforme, paragonabile all’ormai celebre Netflix.

Come scrive il quotidiano sportivo “La Gazzetta dello Sport”, essendo DAZN un’applicazione web, non è stato possibile operare come avvenuto in passato per Eurosport o Fox SportsEurosport o Fox Sports, con il subaffitto del canale. Quindi, gli operatori (SKY e Perform), stanno cercando intese per garantire ai tifosi tariffe convenienti per il doppio abbonamento.

Il presunto accordo tra SKY e Perform dovrebbe prevedere uno sconto di 2 euro, sulla sottoscrizione dell’abbonamento, rispetto al prezzo tradizionale di 9,99 euro previsto da DAZN. Sarà inoltre sicuramente necessaria una connessione a internet per usufruire del servizio.

Riepilogando, quindi, 7 match saranno visibili con SKY su satellite, digitale terrestre e tramite fibra, le altre 3 gare invece saranno trasmesse su DAZN e in questo caso le scelte sono molteplici: o sottoscrivere un abbonamento al servizio per un costo mensile di 9,99 euro mensili con primo mese gratis, o sfruttando l’abbonamento Mediaset Premium (a seguito del recente accordo siglato con Perform), o ancora, sfruttando l’accordo con SKY, se l’intesa verrà ufficializzata.

Si prevederebbe un vantaggio per i clienti dell’emittente di Murdoch che possiedono il decoder Sky Q, questi non dovranno infatti sottoscrivere un secondo abbonamento per le tre gare di Dazn.

L’obiettivo dichiarato di SKY è raggiungere con un’offerta coordinata tutti gli abbonati di calcio di SKY.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.