TelecomunicazioniTim

I Sindacati comunicano il trasferimento dello staff del personale Tim

Nel comunicato stampa dei Sindacati Sls, Cgil, Fistel, Cisl, Uilcom, Uil del 23 Marzo 2018 si parla dei trasferimenti di 250 lavoratori delle strutture di staff pure e di Line, che dovranno essere trasferiti presso Dac Caring e Asa.

Nell’incontro avvenuto il 7 Febbraio 2018 l’azienda aveva comunicato un’informativa sul trasferimento  sopracitato dei lavoratori.

L’informativa in oggetto non chiariva però alcun dettaglio riguardo questo progetto, infatti, secondo l’azienda, i motivi dei trasferimenti del personale coinvolto, seguivano i piani organizzativi del Sindacato stesso. In realtà, la responsabilità di tali attività di trasferimento dei lavoratori per territorio, relative alle sedi non operative, non spettava al Sindacato, ma all’azienda Tim.

Di conseguenza, i Sindacati hanno richiesto incontri per ottenere un chiarimento sulle manovre in questione, così da essere in grado di fornire una spiegazione ai lavoratori interessati.

I Sindacati, in attesa degli incontri richiesti, chiedono all’azienda di non avviare colloqui con I 250 lavoratori coinvolti nel trasferimento, perché essere tutelati è un loro diritto. Nell’ottica di tutelare i posti di lavoro del suddetto personale le riconversioni professionali devono essere gestite correttamente, seguendo un’organizzazione chiara e trasparente.

Secondo i sindacati, la mancanza di trasparenza del piano aziendale DigiTim, si traduce in comportamenti destabilizzanti per tutto il territorio italiano e ovviamente per i lavoratori.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button