Olivetti compie 110 anni e si mette in “mostra” alla Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma


Festeggia così il noto brand made in Italy, con “Looking Forward. Olivetti: 110 anni di immaginazione”, la mostra che ripercorre ben 110 anni di storia con oggetti esclusivi, scatti fotografici, e manifesti d’epoca che hanno segnato il percorso evolutivo di Olivetti in termini di innovazione tecnologica, grafica&design, e della comunicazione in Italia.

L’accessibilità al pubblico è prevista da martedì 20 Febbraio a martedì 1 Maggio 2018, presso la Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea di Roma.

La mostra, curata da Ilaria Bussoni, Nicolas Martino e Manolo De Giorgio, in collaborazione con l’Associazione Archivio Storico Olivetti, è l’omaggio ad un grande progetto – nato nel lontano 1907 – che avrebbe segnato una delle pagine più importanti dell’industria italiana: basta pensare ad alcuni prodotti iconici, come la M1, la prima macchina per scrivere, la Lettera22, la P101, e la Valentine, a cui si aggiungono alcune innovazioni più recenti, come Form200, il registratore di cassa connesso, nonché primo prodotto realizzato grazie al concorso Olivetti Design Contest promosso dall’azienda tra le maggiori università europee di design.

Quelli sopracitati sono solo alcuni degli oltre 20 oggetti in mostra, accompagnati da una notevole galleria di immagini esclusive, di cui alcune mai esposte prima. In totale, sono circa 300 gli articoli che compongono l’esposizione, suddivise in due sezioni principali: “Raccolta visiva”, a cura di Manolo De Giorgi, un percorso che, attraverso una trentina di tematiche, ripercorre il concetto di “modernità” secondo Olivetti negli anni; e “Disegnare la vita”, a cura di Ilaria Bussoni e Nicolas Martino, costituito da più di un centinaio di scatti tra locandine pubblicitarie e fotografie d’archivio (che riportano la firma di alcuni dei più illustri autori di fotografia del Novecento, come Henri Cartier-Bresson, Gianni Berengo Gardin, Fulvio Roiter, Francisc Català Roca, Ugo Mulas, Giovanni Pintori) per raccontare il passato di un’azienda tutt’oggi “presente”, e che mira all’innovazione tecnologica di domani.

   

L’amministratore delegato di Olivetti, Riccardo Delleani, riassume così il messaggio trasmesso dalla mostra:

“Olivetti ha scritto pagine importanti della storia industriale, con la sua capacità visionaria di anticipare il futuro, cambiando la vita di intere generazioni e il concetto di impresa attraverso scelte etiche coraggiose e una profonda coscienza della morale sociale. Il design, l’organizzazione industriale, il ruolo degli intellettuali, il valore dell’arte e la ricerca tecnologica sono sempre stati gli strumenti utilizzati per proporre e creare un modello di produzione e di vita migliori. La bellezza degli oggetti e delle immagini presentati in questa mostra rappresenta una delle forme più visibili dei valori di questa esperienza con l’obiettivo di dare ai visitatori stimoli vitali per guardare avanti (Looking forward) con l’aiuto di una grande storia”.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.