Osservatorio Agcom su Trimestre Giugno – Settembre 2017: Wind Tre in calo nella telefonia mobile, buoni risultati per TIM, quasi stabile Vodafone

Share

Come ogni tre mesi circa, l’Osservatorio Agcom ha pubblicato i risultati del mercato della telefonia riferiti al trimestre precedente. Anche i dati relativi al periodo giugno-settembre 2017 non hanno risparmiato sorprese.Tra le cifre e gli andamenti più importanti, analizzando quanto avvenuto nella telefonia fissa, si deve notare il calo di TIM, pari al 2,1% rispetto a settembre 2016, e il lieve calo di Wind Tre sul totale delle linee, rispetto alle prestazioni in positivo di Fastweb e Vodafone, rispettivamente il terzo operatore e il quarto operatori più utilizzati nella telefonia fissa, che ottengono dei miglioramenti rispettivamente dello 0,7% e dello 0,9%.

Quote di mercato sulla rete fissa

L’ultimo trimestre tuttavia registra un’impennata negli accessi alla banda larga e ultralarga per TIM, che ha raggiunto risultati molto positivi in tutte le tipologie di connessioni distinte per velocità. Da notare anche le notevoli prestazioni di Wind Tre negli accessi con velocità superiore ai 30Mbps che ha riportato un +3,6% su base annua, nonchè il miglioramento dei risultati di Linkem, l’operatore dei servizi di rete Wireless che è cresciuto del 0,7% nel settore delle reti con velocità tra i 10Mbps e i 30 Mbps. In questo ristretto settore Linkem occupa il 48,1% delle quote di mercato, davanti ad Eolo con il 25,7%. Nelle reti con velocità superiore ai 30Mbps, Fastweb perde il 5,7% da settembre 2016. Sul mercato generale, nel marzo 2017 le reti a velocità intermedia hanno scavalcato il numero delle reti con velocità sotto i 10 Mbps e l’andamento delle prime continua positivamente.

Sul fronte della telefonia mobile continuano a crescere le SIM M2M per l’Internet delle Cose. Da giugno a settembre le linee riferite a questa tecnologia sono aumentate di quasi un altro milione, mantenendo la media pari al medesimo valore fatta registrare nell’arco dell’anno. La crescita delle linee mobili si deve infatti grazie all’aumento di queste schede (15,3 milioni di unità su 99,1 unità di SIM totali in Italia; cinque anni fa erano solo 5,7 milioni), a fronte di un continuo calo delle SIM “Human”, quelle che offrono solo servizi voce, sms e dati.

Questa distinzione è d’uopo per mostrare i diversi andamenti degli operatori telefonici nei due mercati. In primo luogo, da 32,7 milioni di SIM (Human e M2M) di marzo, Wind Tre raggiunge il 31,5% a settembre. Un andamento negativo per il neo primo operatore della telefonia mobile in Italia dal 2017, grazie alla fusione tra Wind Telecomunicazioni e H3G, attribuibile anche ad un calo del 0,9% delle SIM “Human” tradizionali (che comunque dimostrano buoni risultati nel settore business rispetto agli altri operatori) rispetto a settembre 2017. Tale tendenza ha riguardato anche Vodafone, che perde un 0,4%. Quest’ultima però gode di un più che soddisfacente 1,1% sul totale delle SIM, dovuto alla crescita dei servizi per l’Internet delle Cose, grazie alle nuove campagne commerciali in questo mercato. TIM si mostra in crescita in entrambi i settori.

Non bisogna ignorare anche i positivi risultati complessivi degli operatori virtuali, che hanno rilevato una crescita dello 0,6% nel mercato delle SIM tradizionali. Nonostante ciò si mostrano negative le prestazioni su base annuale di Poste Mobile (con un -2,5%) e di Erg Mobile (-3,7%), andamento più che positivo per Fastweb (+4,1%) e Lycamobile (+1,5%).

I risultati degli operatori nella telefonia mobile a settembre 2017

Rispetto ad un settore delle SIM in abbonamento quasi stabile, con tutti gli operatori di rete mobile in lieve crescita, si denota un calo nelle SIM prepagate per Wind Tre, con un calo dell’ 1%, e Vodafone, con un regressione del 0,5%. A loro discapito guadagnano TIM e gli operatori virtuali, come confermato anche dai dati sul netto delle operazioni in portabilità che in totale sono state 113 nei tre mesi (l’indice di mobilità cresce sempre più). Il saldo tra le operazioni recipient (in entrata) e donating (in uscita), è negativo per Wind Tre e Vodafone, a fronte di un saldo positivo per TIM e gli operatori virtuali.

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Disqus Comments Loading...

Post precedenti

Vodafone Infinito Xmas: minuti, sms e Giga illimitati ad alcuni con Happy Friday

Vodafone Italia in anteprima per alcuni già clienti iscritti al programma di fidelizzazione Vodafone Happy,…

27 Novembre 2020

WINDTRE, FederAnziani e SIPEm SoS riattivano numero verde 800991414 di supporto agli anziani soli

WINDTRE, in collaborazione con Senior Italia FederAnziani e SIPEm SoS, la Società Italiana di Psicologia…

26 Novembre 2020

Withu: nuove date della progressiva dismissione della rete Vodafone 3G per il potenziamento 4G

Dopo la comunicazione di Vodafone Italia relativa allo slittamento della progressiva dismissione della tecnologia rete…

26 Novembre 2020

Vodafone Special Unlimited contro TIM: ultime ore per l’offerta con 50 Giga a 9,99 euro al mese

Oggi, 26 Novembre 2020, è l'ultimo giorno valido per sottoscrivere nei negozi Vodafone aderenti l'offerta…

26 Novembre 2020

TIM: la Commissione Europea apre le porte a Fibercop. Confermata operatività nel Q1 2021

TIM ha reso noto di aver raggiunto l'esito delle valutazioni della Commissione Europea per poter…

26 Novembre 2020

Vodafone ed Ericsson, sperimentazioni sui droni: volo in situazioni di emergenza su rete mobile

Vodafone Group ed Ericsson hanno annunciato di aver terminato alcuni test sull'impiego di droni in…

26 Novembre 2020

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Scorrendo questa pagina, cliccando su un qualunque suo elemento, navigando sul sito e/o utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie