Wind Tre mira a risanare i debiti attraverso l’emissione di titoli obbligazionari


Così come già effettuato da Tim a inzio ottobre 2017, anche Wind Tre procederà all’emissione di obbligazioni per alleviare il peso dei debiti che incombe sulla società. Con un’unica mossa, e in particolare con l’emissione di titoli obbligazionari per 7,3 miliardi di euro, e grazie a un finanziamento di 3,4 miliardo, potrebbe essere possibile eliminare l’indebitamento finanziario lordo (escludendo quindi i crediti finanziari che la società gode) di 12,6 miliardi di euro.

Per quanto riguarda l’emissione di bond per 7,3 miliardi, si tratta di obbligazioni senior secured, cioè di titoli che in caso di default dell’emittente sarebbero rimborsati attraverso il patrimonio della società. Il finanziamento di 3,4 miliardi è composto da 3 miliardi di credito amortising (rimborsabile per una parte annualmente) e di 400mila euro di credito revolving (in cui il debitore detiene una riserva che può utilizzare e che si aggiunge ad una parte del rimborso mensile).

Parte del risanamento dei debiti dovrà essere effettuato nei confronti della Wind Acquisition Finance, una società infra-gruppo creata appositamente per la gestione finanziaria dei debiti. Con una tender offer quest’ultima procederà al riacquisto di alcune azioni per ridurne la quantità totale aumentando così il valore delle poche che ne resteranno.

L’operazione di rifinanziamento è mirata ad ottenere un significativo miglioramento della struttura del capitale riducendo i costi relativi agli interessi ed estendendo le scadenze.

   






 

Se questo post di MondoMobileWeb ti è piaciuto, condividilo sui social network! Diventa Fan di MondoMobileWeb su Facebook, seguici su Twitter e iscriviti gratis nel nostro canale Telegram per ricevere tante informazioni e consigli utili in tempo reale. Aspettiamo sempre i vostri commenti condividendo le vostre esperienze.


 



Leggi il Regolamento prima di pubblicare un commento nella piattaforma Disqus