Tim: nuovo prezzo per la sostituzione della SIM per i clienti prepagati


Da domenica 25 Giugno 2017 il costo della sostituzione della sim per i clienti prepagati TIM consumer è passato da 10 a 15 euro per tutte le causali a pagamento: sostituzione SIM per Furto/Smarrimento; Sostituzione SIM per Smarrimento PIN/PUK; Passaggio a SIM di ultima generazione; Passaggio a SIM con funzionalità NFC; Passaggio a SIM compatibile con il servizio TIMpersonal. Il costo di 10 euro è rimasto invece invariato per i clienti TIM abbonati.

L’operazione di sostituzione delle schede prepagate di Tim, consente al cliente Tim di cambiare la propria SIM e conservare il proprio numero telefonico. La procedura è molto semplice, basta recarsi in un qualsiasi Negozio TIM e farne richiesta. L’operazione di sostituzione SIM consente di cambiare la SIM e conservare il numero telefonico. La sostituzione di qualsiasi SIM genera la perdita dei dati memorizzati contenuti al suo interno.

Il cliente TIM può avere la necessità di richiedere la sostituzione della propria SIM per i seguenti motivi: Furto o Smarrimento; Malfunzionamento; Blocco e/o smarrimento del codice PIN/PUK; Passaggio a SIM di ultima generazione; Passaggio a SIM con funzionalità NFC.

Per i clienti TIM ricaricabili il pagamento avverrà in contanti al Negozio Tim, invece per i clienti TIM abbonati il pagamento avverrà con addebito in fattura.

   

I clienti ricaricabili TIM, in caso di sostituzione per Malfunzionamento (entro 24 mesi dall’attivazione della SIM), possono richiedere il rimborso dell’importo di 15 euro sul credito residuo del numero di telefono oggetto dell’operazione di sostituzione, se la richiesta è stata effettuata presso un Negozio TIM. E’ importante che il punto vendita avvii la procedura per il rimborso.

Se entro 24 ore dalla sostituzione della SIM in caso di malfunzionamento il rimborso di 15 euro non è stato effettuato nel credito residuo, è necessario contattatare il Servizio Clienti 119.

In alternativa alla richiesta presso il Negozio TIM, la sostituzione per Malfunzionamento potrà avvenire gratuitamente richiedendo la spedizione della nuova SIM presso il domicilio del cliente Tim. Tale richiesta dovrà essere effettuata attraverso l’invio del modulo apposito, o tramite fax o in upload via web tramite la propria sezione MyTIM Mobile del sito ufficiale. Il modulo per effettuare la richiesta di invio della SIM è disponibile, in formato pdf, nella sezione “Moduli” del sito ufficiale tim.it.

Una volta scaricato, il modulo dovrà essere compilato e quindi inviato a mezzo fax oppure direttamente online, selezionando il pulsante “Compila” nella sezione dedicata del sito ufficiale Tim.

I clienti abbonati, in caso di malfunzionamento, possono effettuare la sostituzione della SIM solo presso i Negozi TIM e l’operazione è gratuita se richiesta entro 24 mesi dall’attivazione, oltre tale termine è previsto un costo di 10 euro addebitato in fattura.

Per effettuare la sostituzione della SIM Card presso il Negozio TIM è necessario esibire la vecchia carta SIM, a meno che non si tratti di furto/smarrimento, e la documentazione di seguito riepilogata: Documento d’identità del richiedente e Codice Fiscale dell’intestatario o della Persona Giuridica intestataria del contratto. Nel caso in cui venga richiesta la spedizione della nuova SIM (in caso di Malfunzionamento entro 24 mesi dall’attivazione), la suddetta documentazione dovrà essere inviata in copia insieme al modulo di richiesta.

Se clicchi qui puoi scaricare il modulo per “Richiesta di cambio SIM per malfunzionamento” (Aggiornamento Luglio 2016).

 

Leggi anche:

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.