Rimodulazioni Tariffarie

Wind: a partire dal 14 Marzo 2016 modifiche condizioni “Call Your Country” per alcune chiamate internazionali

windWind informa che a partire dal 14 marzo 2016 cambiano alcune tariffe della Call Your Country per telefonare verso l’Albania, l’Egitto, la Moldavia, il Marocco, l’Ucraina. Lo scatto alla risposta e le altre caratteristiche della Call Your Country non subiranno variazioni.  L’incremento di questi costi è stato determinato dall’aumento delle tariffe che gli operatori esteri applicano a Wind per i paesi interessati.

I clienti Wind che riceveranno la comunicazione via SMS potranno verificare le informazioni sulla propria offerta accedendo all’Area Clienti Wind. Ecco la tabella delle opzioni coinvolte:

callyourcountryrimodulazione

I clienti Wind saranno preventivamente informati della variazione con una comunicazione personale, inviata tramite sms, con un preavviso di almeno 30 giorni, così come prescritto dai termini di legge, nella quale sarà indicata l’opzione su cui è intervenuta la variazione, i contenuti e i termini per esercitare il diritto di recesso. Come previsto dall’art. 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche e a seguito della presente proposta di modifica delle condizioni contrattuali, si potrà esercitare, entro il 13 marzo 2016, il diritto di recesso dai servizi Wind senza penali né costi di disattivazione, dando comunicazione con lettera raccomandata con avviso di ricevimento al seguente indirizzo:  Wind Telecomunicazioni SpA – Servizio Disdette – Casella Postale 14155 – Ufficio Postale Milano 65 – 20152. In alternativa è possibile richiedere la portabilità del numero verso altro operatore.

Fonte Ufficiale

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button