KenaReti 5GTelco ItaliaTim

TIM, segmento mobile: l’AD Labriola annuncia nuove strategie in arrivo sul 5G e per Kena

Nel corso della consueta Conference Call con cui TIM ha presentato i suoi risultati finanziari, in questo caso i dati preliminari al 31 Dicembre 2023, l’AD Pietro Labriola si è soffermato sulle strategie per il segmento mobile, affermando che nelle prossime settimane sarà presentata una nuova strategia per la rete 5G, mentre per il secondo brand Kena si stanno pianificando delle novità.

Dunque, nella giornata di oggi, 15 Febbraio 2024, oltre a presentare l’andamento dell’operatore telefonico durante il quarto trimestre del 2023 in base ai dati preliminari di fine anno, l’Amministratore Delegato di TIM ha parlato anche della situazione di TIM nel segmento mobile consumer.

Innanzitutto, nel corso della presentazione, ricordando che negli anni scorsi il mercato italiano della telefonia era caratterizzato da una forte concorrenza sui prezzi (situazione adesso ritenuta migliore nonostante rimanga il mercato più competitivo in Europa), Labriola ha affermato che ad oggi l’aumento dei prezzi ai già clienti è stato implementato da quasi tutti gli operatori, e il cosiddetto “effetto lavatrice” nel mobile è diminuito significativamente.

A questo proposito, in merito alla divisione TIM Consumer, l’Amministratore Delegato ha sottolineato che “guardando l’evoluzione positiva dell’ARPU nel mobile e nel fisso, aumentare i prezzi alla base clienti è stata una mossa vincente, ancora di più considerando che il churn (tasso di abbandono, ndr) è rimasto stabile.

Cosa ha detto l’AD di TIM Pietro Labriola su rete 5G e Kena

Più nel dettaglio relativamente al segmento mobile, nel corso della sessione di domande e risposte è stato chiesto, in merito al peggioramento nel Q4 dei dati sulle aggiunte nette di linee mobili, se TIM ha intenzione di rispondere alle recenti offerte Flash che stanno facendo altri operatori come Iliad, e a questo proposito se l’operatore intende rafforzare il secondo brand Kena con, ad esempio, l’accesso alla rete 5G, o se l’operatore continuerebbe il suo approccio winback con le offerte BTL (Below The Line).

A questo quesito ha risposto l’AD Pietro Labriola, affermando innanzitutto che TIM sta definendo una strategia sul 5G che verrà comunicata nelle prossime settimane, anche durante il Capital Market Day, che si terrà il prossimo 7 Marzo 2024.

In seguito, Labriola ha specificato che TIM non vuole accelerare la concorrenza sui prezzi nel mobile.

Secondo l’Amministratore Delegato, i numeri di TIM “procedono nella giusta direzione, quindi non ha senso mettere benzina sul fuoco, ma dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la qualità della rete, per provare a monetizzare meglio il 5G e per operare correttamente nel nostro approccio”.

Per quanto riguarda invece il secondo brand Kena, Pietro Labriola ha affermato che nel 2024 l’azienda sta pianificando di fare qualcosa, che sia “differente da quello che hanno fatto gli altri operatori, che non è collegato con l‘essere aggressivi con i prezzi”.

Le parole di Andrea Rossini sul segmento mobile

Nel corso della sessione di domande e risposte della Conference Call, sempre in merito al segmento di telefonia mobile del Gruppo TIM, è intervenuto anche Andrea RossiniChief Consumer, Small & Medium Business Market Officer di TIM.

Rossini ha confermato che nel quarto semestre del 2023 c’è stata una performance più lieve sulle net adds nella rete mobile, principalmente nel segmento “low end”, spiegato da due fattori: gli effetti della campagna di repricing, che ha permesso di aumentare con successo l’ARPU ma ha innescato un po’ di “rotazione”, cioè la perdita di alcuni clienti.

Andrea Rossini sottolinea comunque che la performance sulle portabilità di TIM è migliorata anno su anno, con il settimo trimestre consecutivo in cui TIM è stato il migliore degli operatori di rete nelle MNP.

Il dirigente di TIM ha spiegato poi che le net adds si sono concentrate non tanto sulle MNP, le acquisizioni con più valore, ma nelle cosiddette gross adds, nel segmento specifico low end. Dunque, l’azienda si è concentrata di più sul controllare il tasso di abbandono (churn) e il bilancio delle portabilità.

Per rimanere aggiornato sulle novità della telefonia unisciti al canale @mondomobileweb di Telegram. Seguici anche su Google News, Facebook, X e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Pulsante per tornare all'inizio
Chiudi

Adblock rilevato

Caro Lettore, grazie per essere qui. Ti informo che con un blocco degli annunci attivo chi ci sostiene non riesce a mantenere i costi di questo servizio gratuito. La politica è di non adottare banner invasivi. Aggiungi mondomobileweb.it tra le esclusioni del tuo Adblock per garantire questo servizio nel tempo.