Sky WifiTelco Italia

Sky Mobile in Italia? La risposta di Andrea Duilio, Amministratore Delegato di Sky Italia

L’attuale Amministratore Delegato di Sky Italia, Andrea Duilio, si è di recente espresso sulla possibilità di implementare un servizio di rete mobile, su Sky Glass e sulla mancata acquisizione dei diritti della Serie A. Toccato anche il tema inflazione.

In occasione di una recente intervista del Sole 24 Ore, la prima nelle vesti di AD di Sky Italia, Andrea Duilio non si è mostrato interessato al lancio di servizi nel segmento di rete mobile, almeno per il momento, visto che attualmente a Sky “non vedono opportunità di business in questo ambito“.

Le parole di Duilio non fanno altro che confermare le intenzioni dichiarate dal suo predecessore, Maximo Ibarra, nel corso della presentazione del lancio Sky WiFi del 16 Giugno 2020.

Si ricorda che in questo momento l’azienda opera in Italia nel segmento fisso, offrendo il servizio di connettività internet in Fibra per la casa denominato Sky Wifi.

Alla domanda riguardante un’eventuale futura Sky senza Serie A, l’Amministratore Delegato ha risposto dicendo che l’azienda valuterà le opportunità che si presenteranno in occasione del prossimo bando.

Ricordando comunque che attualmente Sky offre tre partite a settimana di Serie A e ha investito nella Serie B, nei principali campionati esteri e nelle coppe europee, oltre al fatto che l’offerta sportiva attuale vanta Formula 1, Moto Gp, tennis, basket, volley e non solo.

Andrea Duilio
Andrea Duilio, attuale Amministratore Delegato di Sky italia,

Andrea Duilio afferma, inoltre, che al momento Sky Italia detiene il tasso di abbandono (definito anche churn) più basso di sempre e che Sky Glass adesso rappresenta la nuova sfida per l’azienda. Sky Glass, per chi non lo sapesse, è la smart TV lanciata lo scorso 15 settembre 2022 in Italia.

Duilio fa trasparire tranquillità quando gli viene chiesto se teme che l’impennata dell’inflazione degli ultimi tempi e la conseguente riduzione del potere d’acquisto possano spingere le famiglie a tagliare spese “superflue” come quelle relative alla pay tv.

L’AD si ritiene convinto, infatti, che l’intrattenimento offerto ai clienti Sky sia molto ricco e di qualità e che, alla fine, questo spingerà le persone a non fare a meno di questa spesa.

Oggi i servizi Ott aumentano a vista d’occhio, ma nonostante ciò, secondo Duilio, il mercato della pay tv può avere un futuro importante per tutte quelle realtà che decidono di puntare su contenuti originali, tecnologie ed experience.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button