App e ProgNoitelSicurezza Mobile

Noitel informa i clienti sulla rivendita illegale degli SMS inutilizzati

Prosegue l’ormai nota vicenda con protagonista la pratica abusiva della rivendita degli SMS: stavolta è il turno di Noitel, operatore di rete mobile virtuale italiano, che ha pubblicato un’informativa relativa al fenomeno in questione nella home page del proprio sito ufficiale.

In risposta al piano di interventi adottato dall’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) il 1° luglio 2022, gli operatori si stanno man mano adeguando per metter luce sull’illegalità del cosiddetto Cash for SMS.

A tal proposito la settimana scorsa MondoMobileWeb ha riportato i chiarimenti rilasciati da Vodafone e PosteMobile; adesso, invece, è Noitel a intervenire in maniera diretta con una nota apparsa nella sua pagina web ufficiale.

Sostanzialmente la compagnia telefonica invita i propri utenti a non scaricare né utilizzare le applicazioni generate per gestire la rivendita degli SMS rimasti inutilizzati tra quelli inclusi nella propria offerta.

Come più volte spiegato, i gestori di tali app offrono ai clienti di telefonia mobile un compenso in denaro in cambio di un pacchetto di SMS non usati di cui entrano in possesso.

Una volta ricevuti, questi vengono adottati con finalità il più delle volte illegali come ad esempio per spammingphishingsmishing o ancora per rubare informazioni private di altri utenti.

Il problema principale per il cliente caduto nella trappola consiste nel fatto che, nonostante egli perda il controllo degli SMS venduti, questi vengono spediti attraverso il suo numero di telefono, ragion per cui non solo potrebbe essere contattato da eventuali destinatari infastiditi, ma potrebbe addirittura incappare in colpe non sue di cui risulta comunque responsabile.

In aggiunta, la pratica di cui sopra è ovviamente non conforme alle condizioni generali che regolano i contratti di telefonia siglati dai consumatori. Pertanto il malcapitato potrebbe subire conseguenze che variano dalla sospensione della linea telefonica, al coinvolgimento in processi giudiziari ben più gravi.

Per questa serie di motivazioni, rimandando al lavoro che l’AGCOM sta portando avanti in collaborazione coi vari operatori, Noitel precisa che Irideos (la società di telecomunicazioni di cui fa parte) è attiva su questo fronte.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button