Tech 5G e IoTVodafone

Vodafone usa strumenti di IA di Google Cloud e Cardinality.IO per la gestione della rete

Vodafone ha deciso di migliorare il processo decisionale relativo alla pianificazione della rete, attraverso l’utilizzo di un software in grado di analizzare ogni giorno fino a 8 miliardi di punti della sua rete mobile in 11 paesi europei.

Il software, nello specifico, chiamato Vodafone United Performance Management (UPM), esegue le sue analisi utilizzando gli strumenti di intelligenza artificiale di Google Cloud e Cardinality.IO.

Tramite le informazioni in tempo reale di UPM, volte a semplificare le operazioni principali, Vodafone ha visto una riduzione del 70% dei principali incidenti di rete e IT.

In futuro, queste informazioni verranno utilizzate anche per stabilire la priorità degli aggiornamenti della rete (le aree in cui la domanda è maggiore o quelle in cui la copertura irregolare) e per individuare le interruzioni di rete, in modo da ripristinare il servizio il prima possibile.

Vodafone

Di seguito, le parole di Johan Wibergh, Chief Technology Officer di Vodafone, in merito alla questione:

Con l’evolversi delle esigenze dei nostri oltre 300 milioni di clienti mobili, aumenterà anche la nostra rete che utilizza questa nuova piattaforma.

Si tratta di un hub di dati globale che ci offre una visione in tempo reale di ciò che sta accadendo ovunque sulla nostra rete, utilizza la nostra scala globale per gestire la crescita del traffico in modo più economico ed efficiente poiché il consumo di dati dei clienti cresce di circa il 40% all’anno e supporta la piena automazione della nostra rete entro il 2025.

Vodafone United Performance Management, dunque, è stato progettato per sostituire più di 100 strumenti separati per la gestione delle prestazioni di rete attualmente in uso. Oltre alla pianificazione della rete, può essere utilizzato per rilevare e bloccare comportamenti considerati fraudolenti.

Si specifica, infine, che UPM funziona sui server europei di Vodafone, i quali sono accessibili solo dagli utenti autorizzati. I dati sono protetti mediante crittografia, anonimizzazione, pseudonimizzazione e aggregazione.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button