TimTrasformazione Digitale

Fondazione TIM sostiene il progetto di lettura digitale Reading & Machine

Dopo aver vinto il bando di Fondazione TIM “Facciamola Facile” nell’ambito di intervento “arte e cultura”, attraverso il Centro SmartData@PoliTO coordinato dal professor Marco Mellia, il Politecnico di Torino ha avviato il progetto Reading (&) Machine al fine di riavvicinare le persone alla lettura servendosi delle tecnologie di intelligenza artificiale.

Fondazione TIM non è nuova a dimostrazioni di vicinanza nei confronti dell’ambito culturale: negli ultimi due anni, infatti, ha sostenuto vari progetti legati al mondo del teatro, del cinema, delle arti, della musica e della lettura. Per questo motivo, confermando la tendenza, ha deciso di supportare il progetto realizzato dal Politecnico di Torino in collaborazione con l’Università di Torino e le Biblioteche civiche torinesi.

L’iniziativa denominata Reading (&) Machine intende combinare le potenzialità dell’intelligenza artificiale e della realtà aumentata, nonché di quella virtuale, al fine di creare una moderna corsia di accesso alla lettura. Nello specifico, si tratta di un innovativo meccanismo di esplorazione delle biblioteche e delle librerie, atto a suggerire i contenuti culturali più adatti per ogni fruitore.

Nella mattinata di giovedì 10 marzo 2022, il Salone d’Onore del Castello del Valentino ha ospitato un convegno introduttivo del progetto Reading (&) Machine. Oltre Chiara Foglietta (Assessora della Città di Torino alla Transizione ecologica e digitale, Innovazione, Mobilità e Trasporti), all’evento era presente anche Matteo Sonza Reorda (Vice Rettore per la Ricerca del Politecnico di Torino) che si è così espresso a riguardo:

La tecnologia offre oggi soluzioni nuove e impensabili fino a pochi anni fa in tutti gli ambiti della società e il nostro Ateneo si impegna per renderla sempre più accessibile mettendola a disposizione di utenti di qualsiasi età e formazione culturale.

Questo importante progetto ne è un esempio, e ringrazio Fondazione Tim per averlo sostenuto riconoscendone il valore sociale.

Realizzato grazie al sostegno di Fondazione TIM, il progetto viene curato dal Centro Interdipartimentale SmartData, dal Laboratorio di Realtà Virtuale VR@Polito e dal DAUIN (Dipartimento di Automatica e Informatica) del Politecnico di Torino.

TIM Salvatore Rossi
Salvatore Rossi, Presidente di TIM

In rappresentanza dell’organizzatore del bando “Facciamola Facile” ha così parlato, invece, Salvatore Rossi, Presidente TIM e Fondazione TIM:

In molti Paesi, tra le prime misure prese in esame per contrastare la pandemia c’è stata la chiusura di biblioteche e spazi culturali.

Con il bando Facciamola Facile Fondazione TIM ha voluto raccogliere e trovare idee per una più semplice e accessibile fruizione della cultura, un nuovo modo per “riavvicinarsi” alla cultura attraverso la tecnologia.

Riteniamo che quanto ideato dal Politecnico di Torino sia un modello innovativo in questa direzione.

L’obiettivo principale di Reading (&) Machine consiste nel potenziare e arricchire l’esperienza di lettura tentando di adattare i suddetti sistemi di raccomandazione suggeritori di contenuti al classico mondo del libro cartaceo. Ciò consentirebbe una fisiologica crescita del settore della lettura che ha fortemente sofferto le conseguenze della pandemia Covid-19.

D’altronde, come dimostrano certi studi, leggere è un’attività in grado di aumentare le capacità cognitive e di stimolare la creatività e l’immaginazione dell’intelletto.

Ecco perché la collaborazione tra Fondazione TIM e il Politecnico di Torino auspica che il connubio tra metodo tradizionale e modalità tecnologiche porti a un progressivo incremento dei lettori.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button