EoloTrasformazione Digitale

Eolo Missione Comune: concluso il progetto in favore dei comuni con meno di 5 mila abitanti

Eolo ha recentemente annunciato che, dopo 3 anni di attività, si è concluso il progetto dedicato ai piccoli comuni italiani, che aveva l’intento di renderli più attrattivi e di contrastare il loro spopolamento, attraverso la loro evoluzione tecnologica e digitale.

Nello specifico, lo scopo del progetto “Eolo Missione Comune” è stato quello di donare 3 milioni di euro in premi tech (tra cui connessioni internet, notebook, tablet, videocamere di sorveglianza, smartphone e PC) a oltre 300 comuni sotto i 5 mila abitanti.

Queste donazioni sono state possibili grazie alla partecipazione attiva dei cittadini, che hanno potuto supportare la trasformazione tecnologica del proprio territorio, attraverso la raccolta di 2 milioni di voti sulla piattaforma dedicata all’iniziativa di Eolo e il completamento di più di 23 mila missioni, volte ad ottenere il massimo dei premi.

I comuni vincitori che non hanno ancora richiesto il premio ottenuto, possono contattare la società di telecomunicazioni tramite l’email missionecomune@eolo.it.

Eolo

Le regioni più premiate da Eolo in questi tre anni di attività sono state: il Piemonte, con 90 piccoli comuni premiati e un montepremi di circa 900 mila euro, mentre le sue province più attive sono state Cuneo, Alessandria e Verbano-Cusio-Ossola; la Lombardia, con 85 comuni vincitori e circa 850 mila euro di premi tech accumulati. Le sue province più premiate sono state Bergamo, Varese e Pavia; l’Abruzzo, con 28 piccoli comuni abruzzesi premiati e un montepremi totale di circa 280 mila euro (Chieti è la provincia abruzzese più premiata), e la Liguria, che ha vinto 260 mila euro suddivisi tra 26 comuni vincitori (Savona è la provincia ligure più premiata).

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button