Economia e FinanzailiadTLC nel Mondo

Xavier Niel e l’OPA su Iliad: al via la procedura di Squeeze Out, emerge la data di delisting

HoldCo II, l’azienda di Xavier Niel che è stata impegnata sull’OPA di Iliad, ha avviato la procedura di squeeze-out dopo il via libera da parte dell’Autorità francese, l’AMF.

L’offerta pubblica di acquisto di Xavier Niel sulla sua stessa azienda, Iliad, è stata annunciata già nel mese di Luglio 2021 ed è stata condotta da Xavier Niel proprio tramite la sua HoldCo II.

Niel giustificava la sua operazione con la volontà di accompagnare l’azienda in una nuova fase del suo sviluppo che richiederà cambiamenti rapidi e maggiori investimenti, più agevoli da effettuare dopo il delisting di Iliad, vale a dire l’uscita del titolo da un listino in borsa.

Il 29 Settembre 2021 era stata ufficializzata la conclusione dell’Offerta Pubblica d’Acquisto, con cui il fondatore Xavier Niel disponeva del 96,58% del capitale di Iliad e del 94,17% delle azioni con diritto di voto.

Il passo successivo, già annunciato, era proprio quello dello squeeze-out, previa autorizzazione da parte dell’Autorité des Marchés Financiers.

Adesso, l’AMF ha dato il via libera all’operazione.

Con il termine Squeeze-Out, noto in italiano anche come OPA residuale, si intende il diritto di acquisto di azioni residue rimaste fuori dall’offerta pubblica totalitaria, a condizione che si sia raggiunta l’acquisizione di almeno il 90% del capitale sociale.

Lo squeeze-out riguarderà tutte le azioni non ancora detenute da Niel, con la sola eccezione di 1.139.350 azioni detenute dall’azienda e 98.663 azioni non disponibili. Le quotazioni delle azioni resteranno sospese fino all’implementazione della procedura di squeeze-out, ancora pari dunque a 182 euro ad azione, ovvero il prezzo previsto sia per la conduzione dell’OPA che per l’attuale procedura residuale.

A tal proposito, si evidenzia che la scadenza fissata da Euronext per l’operazione di squeeze-out sulle azioni di Iliad è quella del 14 Ottobre 2021, salvo cambiamenti. In questa data, come già stabilito, avverrà anche il delisting delle azioni di Iliad.

Il fine ultimo del fondatore di Iliad è quello di rendere il Gruppo un operatore di telecomunicazioni leader in Europa, con focus sulla copertura 5G e in fibra ottica in tutti i mercati in cui il Gruppo è attivo, ovvero Francia, Italia e Polonia.

 

Vuoi ricevere notizie e consigli utili in tempo reale sul mondo della telefonia? Iscriviti gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Segui MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

MondoMobile.News

Back to top button