iliadLexFonia

Iliad: accolto il ricorso contro il Comune di Cerveteri. Ricorsi anche a Civitavecchia e Labico

Iliad ha trionfato al TAR in seguito a un ricorso contro il Comune di Cerveteri, non costituito in giudizio, per l’annullamento di un provvedimento che aveva negato l’installazione di un’antenna nel territorio comunale.

Il provvedimento del comune di Cerveteri risale al mese di Aprile 2021, quando era stata pubblicata la conferma dell’archiviazione, con esito negativo, dell’istanza di Iliad.

Per precisione, Iliad aveva mostrato interesse a realizzare una stazione radio base nel Comune presentando apposita istanza, ma il Comune aveva eccepito che la stessa non consentiva la verifica della distanza da siti sensibili.

Iliad aveva dunque tentato di individuare dei siti adatti con il Comune, senza ricevere alcun riscontro. Da qui, il ricorso al TAR immediatamente accolto.

Secondo il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio, infatti, il Comune non avrebbe garantito il necessario contraddittorio sull’effettiva esistenza dei presupposti di fatto e diritto previsti per l’accoglimento dell’istanza.

Per questo motivo, il ricorso di Iliad è stato ritenuto fondato sotto il motivo della carenza di motivazione dell’atto impugnato e così il Comune di Cerveteri ha visto annullato il suo provvedimento di diniego all’installazione. Inoltre, il Comune dovrà rifondere a Iliad le spese i giudizio.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Recentemente, si è anche conclusa la vicenda del ricorso di Iliad contro il Comune di Civitavecchia, con la cessazione della materia da contendere e la compensazione delle spese.

Anche in questo caso, Iliad aveva fatto ricorso contro un provvedimento che non aveva permesso di costruire una stazione radio base. Tuttavia, il mese scorso l’operatore ha reso noto l’intervenuto rilascio dell’autorizzazione in sanatoria da parte del Comune.

Invece, sempre recentemente il TAR del Lazio è ritornato su un caso ancora in svolgimento, con protagonista Iliad e il Comune di Labico, che aveva negato l’installazione di un’antenna a Marzo 2021.

L’ordinanza di Giugno 2021, emessa dal TAR Lazio, aveva infatti disposto al Comune “di acquisire una relazione di documentati chiarimenti sui fatti di causa”. Tuttavia, la stessa ordinanza è rimasta ineseguita e dunque entro il 1° Settembre 2021 il Comune di Labico e la Regione Lazio dovranno espletare l’incombente indicato dal tribunale.

Unisciti gratis al canale @mondomobileweb di Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità della telefonia.

Seguici anche su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Condividi le tue opinioni o esperienze nei commenti.

Ti potrebbe interessare

Back to top button