Tim FissoFiberCop

TIM e FiberCop: Rimini, Quarto, Sarno e altri comuni nel piano di copertura in fibra ottica

Nell’ultimo mese, TIM e FiberCop non hanno rallentato il loro processo di copertura in fibra ottica FTTH, inserendo nel piano nazionale della società della rete diversi nuovi comuni.

Rispetto al precedente aggiornamento, TIM ha innanzitutto annunciato la copertura di Corbetta con un investimento di 2 milioni di euro, Ceccano con un investimento stimato di 1,7 milioni di euro, Quarto con un investimento di 2 milioni di euro e infine Sedriano per circa 1 milione di euro. In alcuni casi i lavori sono già iniziati, mentre in altri, come a Sedriano, gli stessi inizieranno a breve.

Investimento di entità simile anche a Noicàttaro, in Puglia, per circa 2,6 milioni di euro da parte di TIM.

Alla fine del mese di Luglio 2021 risale invece la comunicazione dell’inserimento nel piano nazionale di cablaggio in tecnologia FTTH di FiberCop di Gessate e Concorezzo, mentre il 2 Agosto 2021 è stata ufficialmente comunicata la copertura di Angri, con un investimento di 2 milioni di euro per 6500 unità immobiliari, con i lavori che inizieranno a breve nella maggior parte della città.

Negli ultimi due giorni, infine, sono stati inseriti nel piano di cablaggio di FiberCop i comuni di Sarno (con investimento di 2,4 milioni di euro per 6500 unità immobiliari) e Rimini, che prevede un investimento di 15 milioni di euro per il cablaggio di 44.500 unità immobiliari. Nel caso di Rimini, come sempre in sinergia con l’Amministrazione Comunale, i lavori di cablaggio sono già iniziati in diverse zone della città.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

FiberCop

In tutti i casi, TIM rende noto che per la posa della fibra ottica saranno utilizzate, dove possibile, infrastrutture già esistenti per limitare i disagi per la popolazione. In caso di scavi, gli stessi saranno invece effettuati con tecniche a basso impatto ambientale, tramite interventi su sede stradale di circa 10 o 15 centimetri.

In tutti i casi, TIM opererà in partnership con l’Amministrazione Comunale per limitare i disagi per i cittadini e con l’obiettivo di portare a termine i lavori rapidamente.

Si ricorda che FiberCop opera tramite il modello di co-investimento aperto previsto dal Codice Europeo delle Comunicazioni Elettroniche, con lo scopo di realizzare una rete di accesso secondaria in fibra ottica nelle aree nere e grigie del Paese.

FiberCop è controllata da TIM (al 58%) insieme al Fondo KKR (37,5%) e a Fastweb (4,5%) e mira a coprire in fibra FTTH fino a 1 Gbps, entro il 2025, il 75% delle unità immobiliari delle aree grigie e nere.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button