TLC nel Mondo

GSMA Mobile Gender Gap: ridotto il divario di genere nell’uso di internet mobile

Il quarto rapporto annuale GSMA Mobile Gender Gap rivela un aumento nel numero di donne che utilizzano i servizi internet mobili nell’Asia meridionale. Ciò ha contribuito a ridurre il divario di genere nei paesi a basso e medio reddito dal 19% al 15%, nonostante la pandemia da Covid-19.

Il suddetto incremento in Asia meridionale, che nel 2019 ha avuto il divario di genere più significativo, dove le donne avevano il 50% in meno di probabilità di utilizzare internet mobile rispetto agli uomini, ha mascherato il blocco nel miglioramento del gender gap in altri luoghi, come quello nell’Africa sub-sahariana.

Attualmente, le donne nell’Asia meridionale che affrontano un divario di genere simile di Internet mobile sono il 36%, simile al 37% riscontrato per le donne nell’Africa subsahariana.

Il rapporto dell’Associazione GSMA, nello specifico, ha mostrato che circa 112 milioni di donne in più hanno iniziato a utilizzare internet mobile nei paesi a basso e medio reddito, ma, nonostante ciò, ancora 234 milioni di donne in meno rispetto agli uomini riescono ad accedervi.

smartphone

Secondo GSMA, gli ostacoli che tuttora impediscono alle donne di colmare questo divario di genere sono: l’accessibilità economica; la mancanza di alfabetizzazione; le competenze digitali e la minore consapevolezza dell’Internet mobile; le disuguaglianze strutturali nelle società e le norme sociali discriminatorie.

È risultato, inoltre, che anche in casi in cui le donne hanno gli stessi livelli di istruzione, reddito, alfabetizzazione e occupazione degli uomini, sia ancora meno probabile che queste possiedano un telefono cellulare o utilizzino internet mobile.

Eppure, come riportato dall’Associazione GSMA, in quasi tutti i mercati esaminati, le donne erano più propense degli uomini ad accedere ad internet esclusivamente tramite cellulare.

Ad esempio, in Kenya, il 79% degli utenti internet di sesso femminile ha dichiarato di utilizzare internet solo tramite un dispositivo mobile rispetto al 63% degli uomini.

Queste le parole di Mats Granryd, direttore generale della GSMA:

Se le donne devono diventare pari cittadine in un mondo più digitale, post-COVID, colmare il divario di genere mobile non è mai stato più critico.

Esorto i responsabili delle politiche, il settore privato e la comunità internazionale a prendere atto degli importanti risultati esposti nel Mobile Gender Gap Report perché solo un’azione concertata e la collaborazione consentiranno alle donne e alle loro famiglie di trarre tutti i benefici della connettività.

Proprio per accelerare l’azione di colmare il divario di genere, Il GSMA, nel 2016, ha introdotto la Connected Women Commitment Initiative.

Da quell’anno, 40 operatori di telefonia mobile in Africa, Asia e America Latina hanno assunto l’impegno di supportare l’inclusione finanziaria e digitale delle donne, continuando anche nel corso del 2020. Questi hanno già raggiunto più di 40 milioni di donne in più con internet mobile o servizi di denaro mobile.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button