LexFoniaCellnexWindTre

WindTre: via libera alla vendita del suo portafoglio torri a Cellnex

L’Antitrust ha dato il via libera all’acquisizione delle torri di Wind Tre in Italia da parte di Cellnex, dopo aver aperto l’istruttoria sul caso.

Via libera all’acquisizione delle torri di WindTre in Italia

Con il semaforo verde dell’AGCM, Cellnex potrà quindi acquistare tutti i siti di comunicazione della holding CK Hutchison, proprietaria di WindTre in Italia, per un totale di circa 9100 antenne in tutta Italia.

L’accordo tra la tower company spagnola Cellnex e la holding di Hong Kong, CK Hutchison, era stato raggiunto già sul finire dell’anno scorso e contemplava la vendita delle torri presenti in Austria, Irlanda, Danimarca, Svezia, Italia e Regno Unito.

Dopo le autorizzazioni delle Autorità nazionali negli altri Paesi, rimaneva proprio l’Italia e il Regno Unito, ma l’Antitrust italiano ha notificato a Cellnex la sua decisione favorevole, come reso noto oggi 17 Giugno 2021 dall’azienda stessa.

Di seguito il commento di Àlex Mestre, Deputy CEO di Cellnex:

“Valutiamo molto positivamente l’autorizzazione ricevuta da parte delle autorità della concorrenza che ci consentirà di proseguire a svolgere la nostra attività in Italia e offrire un servizio ancor più efficiente ai nostri clienti a beneficio del mercato”.

Secondo quanto reso noto da Cellnex, l’autorizzazione prevede come condizione principale che l’azienda metta a disposizione degli operatori FWA (Fixed Wireless Access) e nuovi operatori un determinato numero di siti nei comuni con meno di 35.000 abitanti, stabilendo anche delle misure accessorie per permetterne l’accesso.

Si segnala che nel procedimento, il cui termine era stato prorogato di quattordici giorni, l’Antitrust rilevava un primo aspetto di criticità concorrenziale di tipo orizzontale che avrebbe potuto ridurre la competizione e contestualmente incentivare Cellnex, forte della sua quota di mercato, ad adottare comportamenti di natura unilaterale come aumenti di prezzo o riduzione delle capacità disponibili a vantaggio degli operatori già in possesso di contratti di lunga durata, come WindTre stessa. Un secondo profilo di criticità riguardava invece gli eventuali effetti preclusivi nei confronti dei concorrenti.

Al termine del procedimento, l’Antitrust ha però deciso di dare il suo via libera all’operazione in Italia sotto determinate condizioni.

Per conoscere le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia.

Il progetto di Cellnex per l’acquisizione delle torri di CK Hutchison

Il progetto completo di Cellnex per l’acquisizione delle torri di CK Hutchison in Europa prevede l’acquisto di circa 24.600 torri, di cui 8.900 in Italia (sebbene nella comunicazione di oggi si parli di 9100 siti in Italia), 6.000 nel Regno Unito, 1.150 in Irlanda, 2.650 in Svezia, 1.400 in Danimarca e 4.500 in Austria.

L’Italia rappresenta dunque il mercato principale dell’operazione, il cui valore totale è di 10 miliardi di euro, con un investimento aggiuntivo di 1,4 miliardi per l’installazione di nuovi siti.

Secondo quanto dichiarato da Cellnex, dopo il via libera italiano il closing dell’acquisizione per le torri di WindTre dovrebbe giungere nelle prossime settimane, così l’unico Paese a mancare all’appello sarà il Regno Unito, per cui era stata già pianificata l’acquisizione in un momento successivo rispetto agli altri Paesi.

 

Per ricevere notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

MondoMobile.News

Back to top button