TimSociale

Operazione Risorgimento Digitale e 42 Roma Luiss per formare talenti dell’innovazione

Operazione Risorgimento Digitale, il progetto di Tim e oltre 40 partner (tra cui Ericsson Italia) per la diffusione della cultura digitale, e 42 Roma Luiss, scuola di coding che forma gli studenti anche tramite l’esperienza di professionisti e di realtà aziendali, hanno stretto una partnership con l’intento di “coltivare” talenti dell’innovazione, in favore della trasformazione digitale del Paese.

Operazione Risorgimento Digitale parteciperà in maniera attiva al percorso formativo di 42 Roma Luiss, proponendo agli studenti l’esperienza di esperti di Tim e della rete dei partner del progetto.

Il programma prevede anche incontri e workshop formativi sulle competenze digitali, oltre alla possibilità di svolgere stage e di cimentarsi in project work, per avvicinare gli studenti al mondo del lavoro.

Operazione Risorgimento Digitale

Queste le parole di Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli:

Luiss con l’apertura della 42 ha portato in Italia un modello educativo rivoluzionario. Una vera e propria full immersion nel mondo del coding, senza gerarchie, strutturata secondo la logica del peer-to-peer e learning by doing: scambio reciproco e tanta pratica.

42 Roma Luiss dallo scorso gennaio offre a 150 ragazze e ragazzi le opportunità per costruirsi, gratuitamente, le competenze digitali necessarie per contribuire alla trasformazione tecnologica del nostro Paese.

Avere a bordo in questo grande progetto, come partner strategico, Operazione Risorgimento Digitale garantirà ai nostri studenti la possibilità di allargare il proprio percorso di studio con nuove esperienze professionali.

Della stessa opinione anche Luigi Gubitosi, Amministratore Delegato di Tim, secondo cui “grazie a questa iniziativa accelereremo insieme a 42 Roma Luiss la crescita di talenti dell’innovazione, favorendo la diffusione e condivisione delle loro competenze nella collettività“.

Emanuele Iannetti, Presidente e Amministratore Delegato di Ericsson Italia, ha dichiarato:

Abbiamo deciso di aderire a questo progetto con entusiasmo perché crediamo fortemente nell’importanza del contributo che le nuove generazioni possono dare al processo di trasformazione digitale del nostro Paese.

Occorre agire concretamente in questo senso, avvicinando i giovani alle materie STEM e alle nuove tecnologie e promuovendo la loro formazione per prepararli a un mondo del lavoro che sta cambiando rapidamente.

Solo così potremo gettare le basi per un’Italia più competitiva e colmare il gap che ci separa dagli altri Paesi in termini di competenze digitali, come emerso dal DESI (Digital Economy and Society Index) con cui viene monitorato il progresso digitale all’interno dell’Unione Europea.

Nata dal modello francese di École42, la scuola 42 Roma Luiss non prevede limiti di età o titoli di studio, ma solo interesse nel mondo del coding. Il percorso di apprendimento (autogestito) pone alla base la pratica e lo scambio reciproco di competenze tra gli studenti.

In dettaglio, il modello di apprendimento acquisito da LUISS e denominato “42 Roma Luiss” nasce da École 42, l’iniziativa creata nel 2013 e interamente finanziata da Xavier Niel, fondatore e primo azionista del Gruppo iliad.

Il campus si trova a Roma nel polo di innovazione “The Hub di LVenture Group“, in via Marsala 29H, ed è aperto 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button