Economia e FinanzaDistribuzioneiliad

iliad Italia, dopo due anni di collaborazione per le simbox, entra nel capitale di Unieuro

iliad, l’operatore che ha rivoluzionato il mercato delle telecomunicazioni in Italia con le sue offerte trasparenti e generose, annuncia di aver acquisito, attraverso Iliad Holding S.p.A. e Iliad S.A., una partecipazione pari a circa il 12% del capitale sociale di Unieuro, leader italiano nella distribuzione di materiale elettronico ed elettrodomestico.

Dopo due anni di proficua collaborazione tra le due società nella distribuzione di SIM dell’operatore attraverso le Simbox situate in 200 dei 500 punti vendita Unieuro, e mentre si appresta a entrare nel mercato della rete fissa, iliad ha deciso di investire nel capitale di Unieuro per accompagnarla nel suo percorso di crescita e innovazione.

iliad e Unieuro sono due società italiane in forte crescita, apprezzate dagli italiani, e hanno supportato nell’ultimo anno milioni di persone offrendo loro un servizio di qualità per rimanere connessi durante la crisi sanitaria.

Unieuro è il leader italiano nel suo settore, e ha recentemente annunciato un nuovo record di ricavi per il quinto anno consecutivo dallo sbarco in Borsa.

Nella partecipazione è incluso anche l’1,9% tramite un contratto di equity swap sottoscritto da Iliad Holding con scadenza il 17 settembre 2021, avente come sottostante azioni Unieuro.

Iliad
Benedetto Levi, Ceo di Iliad Italia

Benedetto Levi, CEO Iliad Italia, afferma:

Siamo felici di entrare nel capitale di Unieuro per accompagnarli nella loro crescita a lungo termine. Apprezziamo la squadra Unieuro e condividiamo con loro valori fondamentali: una costante volontà di innovare, un forte spirito imprenditoriale e una vera attenzione alla qualità della relazione con gli utenti e i consumatori.

iliad è l’operatore che ha rivoluzionato il mercato di telefonia mobile in Italia fin dal suo esordio nel 2018, con offerte chiare, trasparenti e vantaggiose; è presente in Italia con 13 uffici e un’infrastruttura di rete proprietaria, caratterizzandosi pertanto come MNO (Mobile Network Operator).

Appartiene al Gruppo iliad, il sesto più grande operatore di telefonia mobile in Europa e casa madre di Free, l’inventore della Freebox, la prima box ADSL multiservizi. Free ha dato origine a numerose innovazioni sul mercato dell’accesso alla banda larga e larghissima (VoIP, IPTV, costo mensile fisso per le chiamate verso numerose destinazioni).

Al 31 dicembre 2020, Free aveva oltre 20 milioni di abbonati in Francia (di cui 6,7 milioni a banda larga e banda ultralarga e 13,5 milioni di abbonati mobili), mentre iliad Italia ne aveva oltre 7,2 milioni.

Comunicato Stampa

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button