LavoroVodafone

Vodafone Italia annuncia un piano di formazione e un accordo di lavoro agile per i dipendenti

Vodafone Italia ha annunciato la partenza di un piano di formazione aperto a tutti i suoi 6000 dipendenti, che prevede oltre 300.000 ore di formazione distribuite in tre mesi ed è incentrato sullo sviluppo di nuove competenze digitali.

Il piano di formazione previsto da Vodafone, secondo quanto dichiarato, va ad inserirsi in un percorso di skill transformation iniziato già nel 2018 e mirato alla costruzione di una professionalità del futuro e alla rigenerazione delle competenze dei dipendenti.

Per attivare il nuovo piano di formazione, Vodafone ha ricordato di aver avuto accesso come prima grande impresa in Italia al Fondo Nuove Competenze messo a disposizione da ANPAL (Agenzia Nazionale Politiche Attive Lavoro), dedicato alla costruzione di competenze del futuro.

Ilaria Dalla Riva, Direttore Risorse Umane e Organizzazione di Vodafone Italia, ha spiegato che la trasformazione digitale ricercata dall’azienda, oltre riguardare l’aspetto tecnologico, può esistere solamente tramite le persone che ne fanno parte.

Dalla Riva ha poi aggiunto:

Per questo già da tempo abbiamo avviato un processo di trasformazione e rigenerazione delle competenze. Siamo partiti da una mappatura delle competenze digitali delle nostre persone per disegnare un piano di trasformazione profonda. Grazie al Fondo Nuove Competenze abbiamo l’opportunità di accelerare il nostro piano e di estenderlo a tutta la popolazione aziendale. Prepararci alle professionalità del futuro significa investire sulla resilienza del lavoro delle persone e quindi anche sulla resilienza dell’organizzazione, sulla sua capacità di adattarsi al cambiamento.

Il piano, che è stato approvato anche dalla Regione Piemonte, sarà avviato a partire dalla metà di Dicembre 2020 e si concentrerà su percorsi di reskilling, come l’impiego del lavoro agile, e sulle competenze digitali di base, come Big Data, Cloud computing, Internet of Things e Cybersecurity.

In concomitanza con il nuovo piano, Vodafone ha recentemente annunciato anche un nuovo accordo per lo smart working dei suoi dipendenti, sottoscritto con le organizzazioni sindacali, da applicare al termine del periodo di emergenza.

L’accordo sullo smart working stretto con i sindacati prevede che i dipendenti dedicati all’assistenza al cliente possano adottare il lavoro agile per l’80% dell’orario mensile, mentre quelli collocati nelle restanti aree aziendali avranno diritto al 60%.

L’obiettivo dell’accordo in questione, secondo quanto dichiarato da Vodafone, è di assicurare l’equilibrio tra tempi di vita privata e quelli di lavoro, come parte di un sistema più ampio di welfare aziendale, e comprende anche la possibilità, per alcune categorie di dipendenti, di richiedere una diversa modulazione della percentuale di lavoro agile, compatibilmente alle proprie necessità.

Vodafone

Sono in arrivo inoltre nuove politiche del welfare a favore della genitorialità e dei bisogni individuali, come 4 mesi di congedo parentale retribuiti al 100% per i neogenitori e una polizza dedicata ai dipendenti vittime di violenze domestiche.

Come previsto dal nuovo piano, Vodafone intende valorizzare anche la possibilità di upskilling, già esistente grazie ad indirizzi di formazione altamente specializzati, tramite i quali molti dipendenti hanno potuto assumere nuovi ruoli professionali in ambiti come 5G, Intelligenza artificiale e Big Data.

Tra le iniziative di upskilling, Vodafone ha ricordato anche i percorsi formativi che hanno permesso agli operatori di call center di spostarsi su canali di supporto digitali come le chat e i social network dell’azienda.

In quest’ottica, l’operatore rosso ha puntato su percorsi che permettano lo sviluppo di nuove competenze dedicate all’utilizzo di strumenti di collaboration e agile working, per adattare la trasformazione del modello organizzativo che ha avuto inizio con lo smart working durante il periodo di emergenza sanitaria.

Infine, Vodafone ha annunciato l’avvio di un ulteriore programma, volto a coinvolgere tutti i 600 manager del distaccamento italiano, al fine di promuovere un modello di leadership inclusivo e basato sull’empowerment delle persone e dei dipendenti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button