WorldSocialeVodafone

Vodafone Group rinnova il processo di scelta fornitori: focus su sostenibilità e inclusione

Il Gruppo Vodafone ha annunciato che dal prossimo mese i processi di scelta per la sua catena di fornitura terranno conto anche degli impegni per la diversità e l’ambiente, tramite un nuovo processo di valutazione dei fornitori.

Il 20% dei criteri di selezione dei fornitori per la richiesta di preventivo si baserà infatti da adesso su diversità, inclusione e ambiente. I fornitori saranno inoltre valutati anche in base al loro impegno e alle loro prestazioni in tema di salute e sicurezza.

Per i nuovi bandi dell’azienda a partire dal mese prossimo, ai fornitori della supply chain sarà infatti richiesto di dimostrare politiche e procedure che supportino la diversità sul posto di lavoro, con riferimento anche al rispetto delle etnie e delle disabilità.

Inoltre, il processo esaminerà anche se i fornitori dispongono di politiche interne ambientali per affrontare i temi della riduzione del carbonio e dell’impiego dell’energia rinnovabile. Particolare attenzione verrà posta nella divulgazione dei dati sull’impatto ambientale, su cui Vodafone punta da tempo con il suo bilancio di sostenibilità.

Margherita Della Valle, CFO di Vodafone Group

Di seguito il commento di Margherita Della Valle, CFO del Gruppo Vodafone, che ha dichiarato:

“Desideriamo che i partner della catena di fornitura di Vodafone siano allineati e supportino il nostro desiderio di costruire una società digitale resiliente, sostenibile e inclusiva. Da ottobre 2020 stiamo evolvendo i nostri criteri di valutazione dei fornitori per dare un peso più significativo agli impegni dei nostri fornitori in materia di diversità, inclusione e ambiente.”

Con lo scopo di permettere a tutti i fornitori di competere nelle gare, il Gruppo Vodafone fornirà anche assistenza ad hoc ai fornitori di minore dimensione, introducendo un punteggio positivo nel processo di valutazione per i fornitori che si impegnano a introdurre misure in linea con la nuova politica di sostenibilità dell’operatore rosso.

Allo stesso modo, il Gruppo ha ricordato di aver già introdotto lo schema Innovation Fast Lane per la gestione dei flussi di cassa nei rapporti con le start-up di piccola dimensione, permettendo loro di accedere a tempi di pagamento inferiori, per un massimo di 21 giorni dalla ricezione della fattura.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News, Facebook, Twitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Continua a leggere

Back to top button