Bilancio di Sostenibilità 2018/2019 di Vodafone Italia: le risorse umane dietro l’azienda


Il Bilancio di Sostenibilità 2018-2019 di Vodafone Italia si sofferma a lungo anche sul tema della Responsabilità Sociale e del welfare, rivelando la politica di gestione delle risorse umane in azienda.

Nel corso dell’anno, Vodafone ha avviato un programma di accelerazione alla trasformazione digitale modificando la sua struttura organizzativa per un ambiente di lavoro più agile e flessibile.

Il percorso formativo di Vodafone Italia si è articolato nelle seguenti aree: Iniziative di Formazione CRM (Customer Relationship Management), Metodologia Six Sigma per garantire la massima qualità dei processi e la massima soddisfazione dei clienti, Front Line Empowerment Initiative per migliorare i processi di gestione del cliente e Digital Cops per lo sviluppo delle competenze dei dipendenti in ambito digitale.

Alla formazione volta allo sviluppo delle competenze tecnologiche e alle tematiche emergenti come Cloud, 5G, IoT e Data Analytics si affianca poi quella più tradizionale sulle tecniche di vendita e sulle competenze di coaching per i Sales Manager, con una particolare attenzione anche allo studio della lingua inglese.

Per i giovani, l’operatore ha invece continuato a investire sulla sua piattaforma Future Jobs Finder che mira a indirizzare i giovani tra i 16 e i 26 anni verso i progetti di studio e lavoro più consoni alle loro propensioni e ai loro interessi. Con la piattaforma in questione, Vodafone Italia è già riuscita a raggiungere 50.000 studenti, a cui si sommano i risultati ottenuti attraverso la collaborazione con Università italiane ed estere, tramite partnership, project work, company visit e shadowing sessions.

Infine, il Vodafone Internship Porgram permette agli studenti di laurea triennale e magistrale di svolgere un periodo di formazione in azienda, della durata di sei mesi, in varie aree aziendali.

Vodafone lavoro

Passando adesso al tema del Welfare aziendale, Vodafone Italia ha offerto anche quest’anno la possibilità di lavorare da remoto per un giorno la settimana, attraverso il suo progetto Smart che mira a bilanciare le necessità personali con quelle aziendali.

Secondo quanto riportato, nel corso dell’anno 2972 persone, pari all’84% degli aventi diritto, hanno usufruito dello smart working, per un totale di circa 77.000 giornate di lavoro agile. Con il progetto Smart Working Mamma e Papà i dipendenti al rientro da maternità o paternità hanno invece la possibilità di usufruire di due giorni di smart working alla settimana fino ai 18 mesi di vita del bambino.

Secondo i dati presentati, l’88% dei dipendenti con età maggiore di 25 anni è uno smart worker, mentre la quota scende al 77% per i dipendenti di età maggiore di 50 anni. Tra le altre cose, il lavoro agile genera un impatto positivo anche in termini ambientali, riducendo le emissioni causate dagli spostamenti e dai sistemi energetici degli uffici, con un risparmio energetico annuo di 1 milione di KWh.

Con riferimento alla sicurezza sul lavoro, Vodafone applica un sistema che si adegua alla norma volontaria UNI ISO 45001 per ridurre i pericoli a cui ogni lavoratore è esposto e prevenire gli infortuni sul lavoro.

Nel corso dell’anno, inoltre, Vodafone Italia ha ripreso la sua attività di formazione sui temi della salute e della sicurezza in ottemperanza a quanto previsto dagli obblighi normativi introdotti dall’Accordo Stato Regioni.

I corsi hanno registrato circa 6800 presenze e si sono concentrati anche sul rischio guida, con percorsi di guida anticipativa a chi utilizza una vettura aziendale per motivi di lavoro. A riguardo, si evidenzia però che gli indici infortunistici di Vodafone hanno registrato un aumento tanto in termini di frequenza quanto in termini di gravità nell’anno in corso.

Inoltre, Vodafone si è soffermata sulla formazione del personale all center per la prevenzione del rischio di affaticamento vocale e sul servizio di telecardiologia gratuito che offre la possibilità ai dipendenti di eseguire gratuitamente un elettrocardiogramma presso le sale mediche aziendali.

Infine, sul fronte del sostegno alla collettività, Vodafone Italia si è impegnata in attività di pubblica sicurezza in collaborazione con gli Enti Istituzionali, ad esempio tramite formazione ai referenti delle forze di polizia sui temi dell’innovazione e dell’impatto che 5G e IoT avranno sulle cosiddette prestazioni obbligatorie.

Con il Super Messaggio Solidale, invece, Vodafone ha abilitato oltre 90 associazioni ai servizi di raccolta per un totale di 133 campagne effettuate con quasi 2,8 milioni di euro di donazioni in totale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.