Alberto Calcagno di Fastweb sullo smart working in Italia: non basta dare un laptop ai dipendenti


In questi giorni difficili per le famiglie italiane, gli operatori di telecomunicazione stanno continuando a offrire i loro servizi per permettere a tutta Italia di comunicare efficacemente. Alberto Calcagno, il CEO di Fastweb, si è anche soffermato sull’importanza di adottare la giusta logica di smart working per continuare a operare anche in tempi così difficili.

Con un recente Tweet, infatti, Alberto Calcagno ha sottolineato come lo smart working non significhi semplicemente mettere ai disposizione dei dipendenti la strumentazione necessaria per lavorare da remoto.

Il Tweet dell’AD di Fastweb sulla necessità di cambiare approccio allo smart working per tempo.

Per l’Amministratore Delegato di Fastweb, la questione è molto più complessa e coinvolge direttamente e attivamente la risorsa umana, chiamata a esprimere il suo potenziale secondo nuove logiche. Di seguito, il commento completo tratto dal recente Tweet:

“Smart Working non significa dare un laptop ai propri dipendenti. Significa dare fiducia, delega e possibilità di esprimere il proprio coraggio. Fa parte di una profonda evoluzione culturale che mette l’uomo al centro. E’ su questo che bisogna investire per prima cosa e per tempo”.

Anche la pagina ufficiale di Fastweb ha poi ripreso le parole dell’Amministratore Delegato che sta guidando la strategia dell’azienda negli accordi di rete con Wind Tre. L’operatore evidenzia che lavorare in smart working significa cambiare le abitudini e il mondo di pensare fino a modificare la cultura del Paese in ambito lavorativo e organizzativo.

Il Tweet di Fastweb che riprende le parole dell’AD Calcagno

Di seguito il tweet integrale di Fastweb:

“Lavorare in smart working  è più che lavorare da casa, vuol dire cambiare le nostre abitudini e il nostro modo di pensare, vuol dire essere un passo avanti per cambiare la cultura del Paese ma non solo. Ce lo racconta il nostro CEO, Alberto Calcagno”.

Non è la prima volta che Fastweb espone la propria idea sullo smart working. Già in occasione della presentazione della nuova sede NEXXT di Milano, l’azienda si era concentrata sull’esigenza di abilitare nuovi modelli di lavoro smart e flessibili, per la sostenibilità e per l’innovazione.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.