TIM e Google Cloud insieme per la digitalizzazione delle aziende: firmato un memorandum d’intesa


TIM ha siglato oggi un memorandum d’intesa per una partnership strategica con Google Cloud per l’offerta di servizi Cloud ed Edge Computing in Italia, di cui l’operatore mira a diventare principale provider, in diversi settori.

Lo scopo di TIM è quello di diventare il principale player tanto nei servizi di Public quanto di Private e Hybrid Cloud, per accelerare la digitalizzazione di tutte le aziende italiane, PMI comprese.

TIM Google

Il memorandum d’intesa firmato oggi è stato commentato dall’Amministratore Delegato Luigi Gubitosi, che ha ricordato il ruolo di Google a livello globale:

   

“Grazie alla partnership con Google, leader mondiale nell’innovazione, TIM conferma il proprio ruolo di riferimento a supporto del processo di innovazione tecnologica in Italia. Nei prossimi anni, Cloud ed Edge Computing rappresenteranno due dei mercati chiave che beneficeranno maggiormente dei nuovi prodotti e servizi abilitati dalla tecnologia 5G”.

Anche il CEO di Google Cloud, Thomas Kurian, ha commentato il MoU evidenziando l’interesse dell’azienda nel lavorare a stretto contatto con l’operatore per supportare la trasformazione digitale in Italia.

TIM

Come sottolineato da TIM, il mercato del cloud computing risulta attualmente in crescita, grazie alla maggiore domanda di servizi per privati e pubbliche amministrazioni. E l’arrivo del 5G stimolerà ulteriormente l’interesse dei cittadini.

La partnership strategica tratteggiata dal memorandum d’intesa odierno prevede una collaborazione su iniziative go-to-market a più livelli, che da parte di TIM si rifletterà anche in un importante investimento per costruire dei nuovi Data Center proprietari con l’assunzione di oltre 800 ingegneri specializzati nel Cloud nel corso dei prossimi anni.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.