Rimodulazioni Tariffarie

Rimodulazioni: Tiscali ufficializza gli aumenti di alcune offerte dal 1° Novembre 2019

L’operatore di telefonia con sede legale a Cagliari ha ufficializzato da alcuni giorni la modifica delle condizioni generali di contratto di alcune offerte Tiscali di linea fissa dal 1° Novembre 2019. Nella comunicazione ufficiale, presente all’interno della pagina dedicata alle Condizioni Generali di Contratto, Tiscali non specifica i piani coinvolti e l’importo dell’aumento.

I clienti Tiscali interessati riceveranno la comunicazione dell’aumento del canone mensile in una delle precedenti fatture e nei tempi previsti dalla legge come da articolo 70 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche.

Secondo alcune testimonianze raccolte da MondoMobileWeb, i piani coinvolti sono diversi, a partire da quelli ormai non più sottoscrivibili a 19,95 euro al mese fino a quelli da 24,95 euro. Gli aumenti dovrebbero essere fino a 4 euro al mese in più rispetto alla tariffa precedente. Le rimodulazioni andranno a scaglioni, chi non è coinvolto adesso, non è escluso che sarà coinvolto successivamente.

Le comunicazioni sono partite lunedì 9 Settembre 2019. In alcuni casi, Tiscali proporrà un upgrade ai servizi in Fibra per migliorare la velocità di connessione dei suoi clienti. Inoltre, ferma restando la possibilità di recesso, i clienti potranno accedere a offerte che hanno comunque un prezzo uguale o in molti casi più basso rispetto a quelle proposte ai nuovi clienti.

Tiscali Comunicazione Ufficiale

L’operatore si giustifica così: “Tiscali si impegna costantemente nell’offrire un servizio sempre migliore e sta investendo sulla propria infrastruttura tecnologica e sul proprio Servizio Clienti, pertanto in linea con l’andamento del mercato dal 1° Novembre 2019 il tuo canone subirà una piccola variazione come comunicato in fattura. L’offerta di Tiscali rimane sempre una delle più competitive. Verifica se nella tua zona sono disponibili servizi di altri operatori e confronta i prezzi.”.

Se il cliente non volesse accettare tale variazione tariffaria, ai sensi dell’articolo 70 comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, potrà migrare verso un altro operatore di rete fissa o esercitare il diritto di recesso entro il 30 Ottobre 2019 (ndr come viene indicato ufficialmente da Tiscali nella pagina informativa) senza alcun costo aggiuntivo specificando come causale la modifica delle condizioni contrattuali.

Per conoscere tutte le novità degli operatori di telefonia, è possibile unirsi gratuitamente al canale Telegram di MondoMobileWeb e rimanere sempre aggiornati sul mondo della telefonia mobile.

Tiscali

Il cliente Tiscali potrà inviare comunicazione tramite posta elettronica certificata a cessazionecontratti@legalmail.it o tramite raccomandata A/R a Tiscali Italia S.p.A. Ufficio Gestione Contratti Località Sa Illetta Strada Statale 195 Km2.300 09123 Cagliari.

In alternativa è possibile recarsi presso un negozio diretto Tiscali o contattare il Servizio Clienti al numero 130. La disattivazione del servizio avverrà entro 30 giorni dalla ricezione della richiesta del cliente e la fatturazione s’interromperà con l’effettiva chiusura del servizio, entro e non oltre i 30 giorni indicati.

Questo 2019 ha comportato un aumento di tante tariffe da parte dei principali operatori di telefonia fissa. Ancora l’anno non è terminato, quindi non sono esclusi nuovi aumenti tariffari da parte di altri operatori.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Tag

Articoli Correlati

Back to top button
Close