Vodafone lancia l’iniziativa Save the Planet per ridurre l’utilizzo di plastica nei suoi uffici


Vodafone ha lanciato la sua nuova iniziativa Save the Planet, che mira a ridurre l’utilizzo di plastica nei propri uffici, partendo dalla sua sede milanese per poi giungere a tutte le principali sedi del territorio italiano a cominciare dalla fine dell’estate.

Come evidenzia il comunicato stampa dell’azienda, Vodafone lancerà l’hashtag #contribuiscoancheio per sensibilizzare i dipendenti e i cittadini sulla necessità di ridurre i consumi di plastica.

Nello specifico, l’iniziativa prevede la sostituzione delle bottiglie, dei bicchieri d’acqua e di altri oggetti di plastica con dei prodotti eco-compatibili, per una riduzione totale di circa 700.000 bottiglie e 1.500.000 bicchieri in un anno.

Con questa iniziativa, l’operatore ricorda di essere sempre stato vicino al tema dell’ecosostenibilità, con numerose idee per lo sviluppo tecnologico delle proprie infrastrutture e per il conseguente abbattimento delle emissioni in atmosfera.

   

Con i suoi accorgimenti, Vodafone ricorda di aver risparmiato circa 151.000 tonnellate di CO2, pari alla quantità assorbita da oltre 180.000 alberi nel loro intero ciclo vitale. Inoltre, il 71% dell’energia utilizzata da Vodafone proviene da fonti rinnovabili.

Nel suo report di sostenibilità del 2018, infatti, l’operatore presentava i consumi e i principali indicatori dell’azienda, sottolineando che già dal 2015 l’innovazione energetica è una delle tre principali aree di trasformazione del business. L’obiettivo di lungo termine, per il 2025, è quello di ridurre le emissioni di gas serra del 40% e di acquistare il 100% dell’elettricità necessaria da risorse rinnovabili.

L’ottimizzazione dei consumi energetici passa anche per l’ottimizzazione delle configurazioni radio: l’operatore ha effettuato numerosi interventi volti a rendere più efficienti i locali che ospitano gli apparati di rete, implementando tecnologie di raffreddamento come il Free Cooling 2.0, insieme a sistemi di controllo dinamico della climatizzazione.

Tali soluzioni di raffreddamento vengono presentate come più efficienti dal punto di vista energetico ed economico, ma non sempre adatte ai climi particolarmente caldi. Per sopperire a questa mancanza, Vodafone sta per l’appunto testando dei sistemi di controllo dinamico che si adattano all’incremento della temperatura. Per il momento, i risultati sembrano essere particolarmente positivi.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.