Fastweb: le condizioni imposte dal Golden Power per il contratto sulla rete 5G con Samsung


Sarà prossimamente pubblicato il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri con un totale di sette prescrizioni e condizioni che saranno imposte all’operatore Fastweb per la sua rete 5G in collaborazione con Samsung, nell’ambito del Golden Power sulla nuova tecnologia.

FastWeb

In primo luogo, è sancito che saranno eseguiti dei test e delle verifiche da parte di soggetti terzi riconosciuti dalle istituzioni competenti per ridurre di fatto i rischi di contaminazioni. Inoltre, l’operatore dovà istituire un gruppo di lavoro tecnico con lo scopo di definire uno standard di riferimento  globale che possa cogliere tutti gli obiettivi e i requisiti di sicurezza richiesti dal Governo.

Un’ulteriore condizione a tutela della sicurezza pubblica obbligherà Fastweb ad adottare delle valide misure di protezione coinvolgendo le funzioni aziendali di Security in tutte le attività legate allo sviluppo della nuova rete FWA con Samsung. I risultati andranno poi costantemente comunicati alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

   

Inoltre, Fastweb dovrà inviare entro 60 giorni dall’adozione del decreto una relazione con tutte le misure adottate, comunicando anche le successive determinazioni societarie che in futuro potranno generare conseguenze rilevanti rispetto alle condizioni stabilite dal Governo nell’ambito dei poteri speciali del Golden Power per il 5G. La medesima relazione andrà inviata anche con cadenza semestrale durante lo sviluppo della rete.

Il Sole 24 Ore, edizione cartacea del 7 Luglio 2019, ha ricordato che i tecnici di Palazzo Chigi sarebbero al lavoro sul Decreto per semplificare il processo di notifica, impiegando probabilmente uno standard unico e una dilazione dei termini previsti.

Alberto Calcagno, AD di Fastweb, alla presentazione del progetto per la rete FWA 5G.

Si ricorda che alcune delle misure complesse previste dal Governo sono già state in parte implementate da Fastweb, che ha commentato il via libera condizionato con fiducia ed entusiamo.

L’operatore potrà così avviare l’installazione della sua rete 5G FWA già entro la fine di Luglio 2019 nelle città pilota di Biella e Bolzano, seguendo il suo piano di espansione infrastrutturale che era stato annunciato già nel mese di Maggio 2019.

L’idea di Fastweb è quella di sfruttare la nuova tecnologia FWA 5G (ritenuta adeguata alle caratteristiche endogene del territorio e dell’economia italiana) per raddoppiare gli immobili raggiunti da connessioni fino a 1 Gigabit al secondo entro il 2024.

Per supportare tale ambizioso progetto, l’azienda guidata da Alberto Calcagno mira a investire 3 miliardi di euro in cinque anni, interamente tramite risorse proprie, affiancandosi a un partner di rilievo come Samsung, che fornirà le soluzioni 5G FWA end-to-end, principalmente caratterizzate dalle reti core e dalle antenne 5G.

La presenza di un partner esterno all’Unione Europea ha però legittimato l’intervento dello Stato, che con il Decreto 22 del 26 Marzo 2019 aveva esteso l’ambito di applicazione del Golden Power anche allo sviluppo del 5G, con lo scopo dichiarato di salvaguardare le imprese operanti in ambiti strategici o di interesse nazionale. Così, il Governo avrà la possibilità di monitorare le relazioni contrattuali con il partner asiatico e lo sviluppo della rete dell’operatore domestico, basando i suoi poteri sulle condizioni descritte in apertura.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.