Il CNCU del Ministero dello Sviluppo Economico contro le rimodulazioni tariffarie


Dopo le numerose rimodulazioni degli ultimi giorni, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti, riunitosi in un’assemblea ordinaria al Ministero dello Sviluppo Economico, ha deciso di segnalare all’AGCOM la necessità di chiarire la normativa sul tacito assenso del consumatore per offrire maggiori tutele in caso di modifiche contrattuali.

Il CNCU, composto da 20 Associazioni dei Consumatori, ha affermato che le modifiche contrattuali che gli operatori di telefonia mobile applicano agli utenti, senza un’adeguata informazione preventiva, finiscono per danneggiare il consumatore.

Il comunicato stampa del Ministero dello Sviluppo Economico, pubblicato oggi, 17 Maggio 2019, ha sottolineato che il consumatore “il più delle volte rinuncia a ricorrere agli strumenti di giustizia ordinaria dal momento che i costi sarebbero maggiori del risarcimento”.

Per questa ragione, il Consiglio Nazionale dei Consumatori e Utenti ha deciso di segnalare la questione all’AGCOM, sollecitando un intervento sulla normativa che regola il cosiddetto tacito assenso. Nello specifico, il CNCU ha espresso l’intenzione di proporre una robusta modifica del Codice delle Comunicazioni per rafforzare le garanzie a favore degli utenti nel caso di rimodulazioni degli operatori, elevandole al livello del Codice europeo, che entrerà presto in vigore anche in Italia.

   

Inoltre, con lo scopo di tutelare i consumatori dall’attivazione di servizi non richiesti o di cui non si è pienamente consapevoli, il Consiglio Nazionale invierà una richiesta di confronto con il tavolo delle associazioni dei consumatori presenti presso l’AGCOM.

Le norme che costituiranno principale oggetto di approfondimento saranno quelle contenute nella delibera 519/15/CONS dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, che reca tutte le disposizioni a tutela degli utenti in materia di contratti relativi alla fornitura di servizi di comunicazioni elettroniche, disciplinando anche i casi di modifiche contrattuali unilaterali.

Il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti è l’organo rappresentativo delle associazioni dei consumatori a livello nazionale, istituito con la legge 30 Luglio 1998, n. 281. Il suo obiettivo è quello di contribuire al rafforzamento delle tutele del consumatore.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.