TIM: è adesso possibile ricaricare la SIM o pagare la fattura con l’assistente vocale di Google


TIM permette adesso ai suoi clienti di ricaricare il credito residuo nelle SIM e pagare le fatture per mezzo dell’assistente vocale di Google, pronunciando specifici comandi vocali. Inoltre, il controllo dei principali dettagli della propria offerta viene esteso anche alla rete fissa.

L’operatore aveva già implementato alcuni servizi dell’assistente digitale di Google, permettendo ai clienti di gestire alcuni dettagli delle linee mobili attraverso il comando vocale “Ok Google, parla con TIM”. Adesso, però, è anche possibile controllare le informazioni sulla linea fissa. 

La principale novità consiste però nel fatto che il cliente potrà adesso ricaricare la propria SIM o pagare la propria fattura per mezzo di un comando vocale. Più nel dettaglio, dopo la frase “Ok Google, parla con TIM”, che apre la strada alle successive interazioni, l’assistente di Google comprenderà l’esigenza e richiederà di collegare l’account MyTIM. In seguito, non occorrerà ripetere ancora la procedura, ma basterà pronunciare le frasi specifiche per accedere ai dettagli della linea.

   

L’utente che volesse informarsi circa i dettagli della sua offerta, potrebbe pronunciare la frase “Ok Google, chiedi a Tim il mio credito residuo” per poi decidere, eventualmente, di effettuare una ricarica tramite comando vocale pronunciando la frase “Voglio Ricaricare” per aggiungere del credito alla SIM attraverso pagamento con carta di credito o conto Paypal. Discorso simile per il pagamento delle fatture di rete fissa.

L’assistente Google è disponibile su dispositivi mobili come smartphone e tablet dotati dei sistemi operativi Android e iOS e permette di richiedere numerose informazioni attraverso l’accesso di Google alla rete. Inoltre, è disponibile all’interno degli smart speaker come Google home e Google Home mini.

Il servizio permette di riconoscere diverse lingue, italiano incluso, e necessita che l’utente tenga premuto il pulsante home del suo telefono android o pronunci il primo comando “Ok Google”, per mettere in ascolto l’assistente vocale. Per i dispositivi con sistema operativo Android 8 o superiore, è possibile iniziare a dialogare con l’assistente anche quando il telefono è bloccato. Per i dispositivi iOS, occorre scaricare l’assistente google dall’App Store e selezionare le modalità di interazione, tramite microfono o tastiera virtuale.

TIM risulta essere il primo operatore in Italia ad aver deciso di lanciare un canale di assistenza digitale che implementa l’assistente Google, già nell’Ottobre del 2018. Quello compiuto dall’azienda è stato presentato come un passo importante della strategia di digitalizzazione dell’operatore, volta a garantire assistenza continua ai clienti.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.