Call Center: dopo gli scioperi TIM cerca di risolvere i problemi segnalati dai lavoratori di Palermo


Ieri, 11 Marzo 2019, su sollecitazione dei sindacati UGL Telecomunicazioni Sicilia, si è tenuto un incontro finalizzato ad esaminare le tematiche che hanno portato allo sciopero dei lavoratori TIM del 119 di Palermo.

In un comunicato stampa UGL di oggi, 12 Marzo 2019, il sindacato ha pubblicato il verbale di incontro avvenuto con TIM che si è dimostrata maggiormente aperta su alcuni temi denunciati dai lavoratori.

Le tematiche sui quali si è dibattuto sono state principalmente quattro: mancato passaggio dei part time serali ai turni antimeridiani; utilizzo prevalente del personale in attività di front end con ripercussioni sui livelli di stress lavoro correlato; climatizzazione nel sito di Via Ugo La Malfa 99 di Palermo; criticità dei posti auto riservati (strisce gialle) ai turnistCall Center: dopo gli scioperi TIM cerca di risolvere i problemi segnalati dai lavoratori di Palermoi serali di via Ugo La Malfa 99.

Riguardo il primo punto, TIM ha precisato come l’impiego dei part time serali del 119 è un elemento fondamentale della curva di traffico giornaliero, che fa registrare andamenti tali da consigliare un rafforzamento dei turni serali piuttosto che una riduzione.

   

Inoltre, ha sottolineato come la matrice del Servizio Clienti 119 sia strutturalmente articolata su base nazionale con conseguente impossibilità di eseguire variazioni solo su singoli punti del sistema.

Nonostante quanto premesso, TIM si è dichiarata disponibile verso una transitoria modifica dell’attuale turnazione applicata, consentendo uno spostamento di circa il 40% dei turni serali in turni di fascia mattutina, precisando che la deroga avrà effetto fino a massimo il 30 Settembre 2019, con una verifica intermedia nel mese di Giugno.

Sul secondo punto, il Sindacato ha ribadito la richiesta di una maggiore attenzione sul bilanciamento delle attività front end per ridurre gli impatti sui lavoratori. Riguardo il terzo punto, invece, la UGL ha chiesto una maggiore flessibilità nella disposizione delle postazioni di lavoro in casi di eventuali sbalzi di temperatura.

L’azienda, sottolineando che la materia rientra nell’ambito delle tematiche delle RLS (Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza), ha affermato che verranno effettuate delle adeguate misurazioni all’interno delle sale affinché le risultanze siano coerenti con le norme vigenti.

Circa il quarto ed ultimo punto, ribadendo che la regolamentazione dei parcheggi non rientra tra le materie oggetto di negoziazione sindacale, la società ha comunicato che la quota parte dei posti riservati ai turnisti serali, bloccata per consentire le manovre di un mezzo di soccorso, sarà ripristinata a seguito del rientro del suddetto mezzo in via Pacinotti a Palermo.

Con l’occasione, TIM ha confermato che continuerà a porre la massima attenzione sull’osservanza del regolamento dei parcheggi, in ottemperanza alla propria policy aziendale.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale Telegram di MondoMobileWeb. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Facebook e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.