Whatsapp introduce lo sblocco app tramite Face ID. Telegram risponde con gli sfondi personalizzati


Il mese di Febbraio 2019 è stato caratterizzato da diverse novità per Whatsapp e Telegram, le app di messaggistica più utilizzate e scaricate negli Store sia Android che Apple.

catene

Per quanto riguarda il mondo Telegram è stata rilasciata, l’8 Febbraio 2019 per Android e il 31 Gennaio 2019 per i dispositivi Apple, la versione 5.3 dell’applicazione di messaggistica. L’aggiornamento riguarda principalmente lo sfondo chat con la possibilità di aggiungere effetti e condividere i propri sfondi con gli amici tramite link.

In particolare, grazie al nuovo aggiornamento, gli sfondi di Telegram supportano gli effetti di movimento e sfocatura con la possibilità di impostare qualsiasi colore come sfondo, applicare un motivo e modificarne l’intensità. In più su Android, l’utente può modificarlo ulteriormente con specifici effetti aggiuntivi nell’editor di foto integrato.

Dopo aver scelto lo sfondo più adatto, è possibile impostarlo per le chat Telegram di tutti gli altri dispositivi ed, inoltre, l’utente può condividere con i propri amici, tramite link, lo sfondo creato.

In più, il team di Telegram ha deciso di aggiungere nuovi sfondi alla selezione ufficiale, includendo anche un’opzione di ricerca background per permettere agli utenti di trovare lo sfondo giusto basandosi su parole chiave o colori.

Per quanto riguarda, invece, il mondo Whatsapp, gli utenti possessori di dispositivi Apple possono sbloccare l’app di messaggistica, dal 3 Febbraio 2019, con Face ID o Touch ID. Per impostare questa funzionalità, bisogna cliccare su Impostazioni, poi Account, Privacy ed, infine, su abilita Blocco Schermo. 

Tale funzionalità non è ancora prevista per i dispositivi con sistema operativo Android, fermi all’aggiornamento che permette di avviare chiamate e videochiamate di gruppo (fino a 4 partecipanti), cliccando sull’icona della cornetta nella chat di gruppo o selezionando Nuova chiamata di gruppo nella sezione Chiamate. La suddetta funzionalità era già presente il 14 Dicembre 2018 per i dispositivi iOS.

In più, secondo quanto affermato dai colleghi di WABetaInfo, il team di WhatsApp sta lavorando per aggiungere, nei prossimi aggiornamenti, la possibilità di scegliere chi può aggiungere l’utente nei gruppi. Per gestire la funzione Invito di gruppo bisognerà andare su Account, Privacy ed, infine, Gruppi.

In particolare, si potrà scegliere fra 3 diverse opzioni: tutti, i miei contatti o Nessuno. In quest’ultimo caso, l’utente riceverà una richiesta ogni qual volta che qualcuno vorrà aggiungerlo ad un gruppo; mentre, selezionando l’opzione i miei contatti, l’utente sarà aggiunto automaticamente al gruppo solo se invitato da uno dei propri contatti, altrimenti riceverà una richiesta. Infine, selezionando Tutti, l’utente si ritroverà automaticamente aggiunto al gruppo, come accade attualmente di default.

Per quanto riguarda la richiesta di invito al gruppo, l’utente potrà accettarla o meno entro 72 ore. La funzione non è ancora disponibile, ma è in fase di testing tramite una versione beta.

 

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo della telefonia è possibile iscriversi gratis al canale mondomobileweb di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite MondoMobileWeb su Google News (cliccando sulla stellina o su Segui), Facebook, Instagram e Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.